No al colloquio di lavoro virtuale

di Teresa Barone

scritto il

Per fare buona impressione durate il colloquio di lavoro un incontro faccia a faccia rappresenta ancora la scelta migliore.

Aumentano i datori di lavoro e i recruiters che preferiscono condurre colloqui di lavoro online, oppure telefonici.

=> Non solo CV: quanto contano le soft skills?

Si tratta di strategie di selezione del personale realmente efficaci? I vantaggi non mancano, soprattutto se è necessario valutare candidati che non sono fisicamente raggiungibili, tuttavia niente è in grado di sostituire il colloquio effettuato di persona, quindi il tradizionale faccia a faccia.

Lo rileva una ricerca condotta nell’ambito della George Washington University, studio che sottolinea come sia i selezionatori sia i candidati vengano percepiti positivamente quando il colloquio non è mediato dalla tecnologia.  

=> Selezione: quanto conta il giudizio del candidato?

Le interazioni personali, quindi, non devono essere sottovalutate neanche in fase di selezione e rappresentano ancora un’opportunità concreta per conoscere, valutare al meglio un potenziale nuovo assunto e scegliere le risorse più qualificate.