Piacciono i manager ad interim

di Chiara Basciano

scritto il

Cresce la ricerca di manager a tempo determinato, ma solo se dotati di grande esperienza.

Avere a disposizione, anche per un breve periodo di tempo, un manager dalle qualità molto alte, vuol dire, per un’azienda, riuscire a dare la giusta svolta. I manager a tempo determinato possono infatti aiutare un business a partire o ripartire ma sono nel caso in cui abbia competenze particolarmente alte.

=> Vai alla svolta dell’interim

A delineare il quadro è Page Personnel che in un recente sondaggio ha evidenziato la crescente importanza dei manager ad interim e le possibilità occupazionali di questa figura. Tomaso Mainini, Managing Director di PageGroup spiega «La specializzazione assume un ruolo indispensabile per accedere all’iter di selezione di opportunità a tempo determinato. Il percorso accademico dei candidati, infatti, è in costante crescita verso l’eccellenza: metà degli interim manager è in possesso di un MBA e 7 intervistati su 10, invece, confermano di aver conseguito un diploma di laurea».

=> Scopri la ricerca dei manager

I selezionatori dichiarano che il livello generale deve essere molto alto, soprattutto da quando la tecnologia ha assunto un ruolo chiave all’interno di ogni tipo di azienda. La ricerca di talenti specializzati infatti è particolarmente diffusa in settori quali IT, per cui l’83% dei recruiter intervistati dichiara di essere a caccia, seguita dal settore delle vendite, per il 79% dei recruiter, e ingegneristica e manifattura, per l’80%.

=> Leggi l’importanza della formazione

Per essere considerato un talento appetibile non basta però solo una formazione specifica ma anche anni di esperienza, meglio se all’estero o presso aziende che si siano distinte per innovazione sia nei servizi e nei prodotti offerti sia per quanto riguarda la struttura generale.

Fonte immagine: Pixabay

I Video di PMI

E-shop: come presentare al meglio i prodotti