Carriera: tre buoni propositi per il 2017

di Teresa Barone

scritto il

Migliorare la carriera nel 2017: consigli e pessime abitudini da abbandonare.

La vita quotidiana in ufficio porta spesso a compiere gesti abitudinari che, a lungo andare, rischiano di compromettere la produttività e danneggiare la reputazione professionale.

=> Come gestire il lavoro durante la pausa natalizia

Come evitare questa routine pericolosa? Il nuovo anno alle porte può rappresentare l’occasione perfetta per stilare una lista di buoni propositi da portare avanti, mettendo al bando le pessime abitudini che mettono a rischio la carriera.

Meeting più corti

Le riunioni interminabili sono spesso improduttive, mentre organizzare incontri one-to-one brevi, di soli quindici minuti, può aiutare a inviare direttive e feedback efficaci.

Multitasking si o no?

Il multitasking è spesso inevitabile in ambito lavorativo, tuttavia spesso rende meno produttivi: un’ottima strategia dedicarsi a più progetti contemporaneamente è quello di gestire bene il proprio tempo, scandendolo in blocchi prestabiliti ed evitando le distrazioni.

=> Le attività mattutine che aumentano le chance di successo

Parlare con il capo

Spesso si pensa che avere un buon rapporto con il proprio capo significhi dargli ragione sempre e comunque, evitando erroneamente di proporgli idee nuove e di far emergere un punto di vista personale, ignorando un principio saldo: le aziende tendono sempre ad assumere risorse diversificate proprio per favorire confronti e innovazione.

Fonte immagine: Shutterstock

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!