Accordo Yahoo-PayPal per gli acquisti on line

di Alfredo Polito

scritto il

Adottata un'icona comune, i produttori utilizzeranno PayPal come provider esclusivo, mentre Yahoo promuoverà il sistema nel suo network. Una reazione per contrastare Checkout?

Yahoo e PayPal si uniscono per gli acquisti on line. I due colossi hanno deciso di applicare un’icona particolare agli e-store che si fanno pubblicità con Yahoo e che offrono il sistema di pagamento PayPal Express Checkout.

L’operazione sembrerebbe volta a contrastare Checkout, il sistema di pagamento di Google. Appena sbarcato in Europa, offre un trattamento speciale ai negozi on-line che sono anche inserzionisti.

«Non abbiamo intenzione di competere con Paypal», avevano dichiarato a Mountain View al lancio dell’operazione.
Ma alcune mosse strategiche avevano fatto pensare all’esatto contrario.

A PayPal, forse, il fatto che Checkout venisse offerto gratis per tutto il 2007 non dev’essere parsa certamente una dichiarazione d’amore.

In ogni caso, l’icona – un carrello della spesa blu – fa parte di una più ampia strategia concordata fra Yahoo e eBay a maggio dell’anno scorso, prima che Google annunciasse ufficialmente il suo servizio Checkout.

I produttori hanno concordato di utilizzare PayPal come provider esclusivo del portafoglio on-line di Yahoo, mentre quest’ultima si è impegnata a promuovere il sistema di pagamento nel suo network e fra i suoi inserzionisti.

In occasione del lancio, Yahoo e PayPal stanno allettando i negozianti con una serie di offerte speciali come per esempio l’uso gratuito del sistema PayPal fino a dicembre di quest’anno, oltre a un credito di circa 100 dollari per le pubblicità sul motore di ricerca di Yahoo.