Turismo online, nuovo business italiano

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Oltre il 14% del mercato turistico tricolore è rappresentato da siti e portali on-line. L'Italia eccelle rispetto alla media europea con una spesa pro-capite di 1750 euro

Turismo online, mercato emergente in Italia: saranno le esigenze di risparmio determinate dalla crisi economica, oppure sarà l’estrema semplicità e comodità degli acquisti online. Sta di fatto che il mercato delle agenzie turistiche su Internet diventa sempre più significativo.

Soprattutto in Italia i navigatori sembrano prediligere questo strumento, con una spesa pro-capite di 1750 euro che, nel 2008, ha portato a un giro d’affari di 3,2 miliardi di euro, il 14% del mercato turistico.

Le preferenze degli Italiani? Prenotazioni di hotel (38%), voli aerei (29%) e pacchetti vacanze (13%), con un crescente utilizzo dei terminali mobili per la navigazione.

Questi i dati del B.T.O. (Buy Tourism Online), emersi dalla ricerca presentata da Simon Carkeek, Executive Director di Eyefortravel, nel corso dell’evento formativo sull’innovazione nell’ambiente turistico.

I dati sottolineano come il contesto italiano sia particolarmente sensibile allo sviluppo dei servizi per il mondo mobile, specialmente nelle fasce d’età inferiori ai 44 anni.

In quest’ambito è stato premiato con il BTO Awards 2009 il portale Bing Travel, porzione del nuovo motore di ricerca Microsoft, che di seleziona le offerte di viaggio, stima l’andamento dei prezzi in base ad una sorta di borsa virtuale e consiglia l’acquisto immediato o l’attesa di condizioni di maggiore favore.

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!