Marketing e start-up: arriva il co-sourcing

di Redazione PMI.it

scritto il

LTKY propone un nuovo modello collaborativo, al servizio delle giovani start-up e delle Pmi: il co-sourcing di esperti nell'area Marketing

Per garantire il successo al proprio business, le aziende devono spesso ricorrere a risorse strategiche, dando vita a divisioni ad hoc, come quella IT, commerciale o marketing. Una soluzione, tuttavia, non sempre sostenibile per le Pmi, che a volte non dispongono delle risorse economiche necessarie da destinare a figure specialistiche permanenti, o da investire per dare in outsorcing determinati asset aziendali.

Per fruire almeno di una soluzione “di compromesso”, la società specializzata in consulenza di vendita e marketing LTKY (Let Them Know You) ha lanciato sul mercato un nuovo modello: il co-sourcing, ossia la collaborazione con le Pmi.

In cosa consiste? Nel fornire un team di specialisti direttamente presso l’azienda cliente, offrendo il proprio know-how e condividendo strategie, obiettivi e visione proprie dell’azienda stessa.

Prendendo spunto da un approccio che nasce nel campo della produzione, la società esporta tale modello collaborativo anche all’ecosistema marketing e vendite. Obiettivo? Rispondere all’esigenza di personale altamente qualificato senza perdere il controllo dei processi.
A differenza dell’outsourcing, infatti, il co-sourcing riduce drasticamente i confini fra cliente e fornitore, rendendone il rapporto ancora più flessibile e strategico.

«Siamo partiti da un’analisi del tessuto economico-imprenditoriale italiano e abbiamo incrociato i dati con le nostre passate esperienze», ha spiegato Maria Camoletto, co-founder e partner di LTKY, che si rivolge quindi a piccole imprese, start up e aziende in cerca di nuove opportunità di espansione sui mercati esteri.