Marketing: dieci consigli per le piccole imprese

di Next Adv

scritto il

Un decalogo delle buone pratiche che una PMI dovrebbe seguire per una corretta strategia di marketing.

le strategie e le soluzioni marketing vengono generalmente utilizzate per informare e promuovere prodotti e servizi, creano un collegamento profittevole tra azienda e cliente finale.

In questo decalogo vogliamo fornire alcuni rapidi suggerimenti per migliorare il piano di marketing di una piccola azienda, adottando soluzioni alla portata di ogni PMI.

1. Buddy marketing: l’unione fa la forza

Il buddy marketing può essere una soluzione efficace per raggiungere dei clienti potenziali.
È necessario muoversi in partnership con un’altra piccola azienda, magari che offre servizi complementari. Un esempio: aggiungere un biglietto da visita della propria azienda alla brochure di un partner e viceversa. Questo permetterà a entrambi di accedere a un bacino di potenziali clienti.

=> Scopri i segreti del marketing di successo

2. Gadget

Una buona idea è allegare adesivi o piccoli gadget alla posta aziendale. È importante poi assicurarsi che gli adesivi siano al di fuori della busta in modo che catturino immediatamente l’attenzione.

3. Slogan

Scegliere lo slogan più efficace da diffondere e stamparlo su un flyer. Uno dei fattori chiave è la lunghezza del messaggio, che dovrebbe essere il più breve e comunicativo possibile. L’ efficacia del messaggio può veicolare molto traffico verso il sito web dell’azienda.

4. Messaggi telefonate

Invece della solita musichetta durante l’attesa telefonica, si può registrare un messaggio su nuove offerte o nuovi prodotti. Ovviamente il messaggio deve essere breve e accattivante. Includere una data di scadenza per l’offerta poi, è un modo per invogliare il cliente a chiedere informazioni.

5. Fidelizzazione

Una volta che un cliente effettua un acquisto, proporre un’offerta su un altro prodotto potrebbe essere un buon modo per fidelizzarlo. Si può anche pensare di regalare un buono sconto sul prossimo acquisto o di proporre offerte personalizzate.

=> Leggi anche del Social media marketing: targeting, engamement e ROI 

6. Eventi

Ospitare un evento è di moda, ed è un ottimo modo per allargare clientela e contatti. Anche organizzare workshop è una buona idea, ma in tal caso è meglio restringere il numero dei partecipanti e far pagare una piccola quota di iscrizione.

7. Email

In tutte le email inviate va inserita la pubblicità dell’azienda o una brochure. In questo modo non ci saranno spese aggiuntive legate alla produzione del materiale cartaceo.

8. Newsletter

Vendere a un cliente abituale costa sei volte in meno che procacciarsi nuovi clienti. Per questo per esempio si utilizzano le newsletter, per vendere i propri prodotti a un cliente abituale o aggiornarlo su servizi e offerte. Economico ed efficace.

9. Scambiare prodotti e servizi

Favorire lo scambio di prodotti/servizi con un’altra PMI che ha lo stesso target. Ad esempio offrire il proprio prodotto in cambio di uno spazio pubblicitario o in cambio di altri prodotti e servizi.

=> Leggi del Marketing emozionale: teoria e applicazioni pratiche

10. Approccio sempre aggiornato

Non sempre l’approccio marketing utilizzato funziona nel tempo. I clienti si abituano in fretta al tipo di comunicazione e perdono la curiosità. È importante quindi cambiare spesso tattica per attirare l’attenzione. Il calcolo del ritorno in acquisti e brevi interviste ai clienti aiutano a capire se la strategia intrapresa è quella giusta.

I Video di PMI

I Gruppi saranno il futuro di Facebook?