Instagram Insights: come usarli nella strategia Social

di Redazione PMI.it

scritto il

Instagram Insights è fondamentale per migliorare la strategia social media dei profili business: scopriamo come utilizzarne gli strumenti.

Tante aziende e professionisti utilizzano Instagram, integrandone un account business alla propria strategia social media, non tutti però sanno cos’è Instagram Insights e come utilizzarlo. Eppure, utilizzare questo strumento di analisi può fare la differenza.  Con Insights si possono monitorare non solo le campagne pubblicitarie a pagamento, ma anche i post organici.

In generale, questo strumento permette sia di analizzare l’andamento globale del profilo business sia, di riflesso, di ottimizzarlo. Solo conoscendo i dati esatti, infatti, si possono mettere in atto delle strategie correttive. Allo stesso modo, è possibile scoprire quali contenuti hanno registrato il maggior coinvolgimento da parte degli utenti.

Scopriamo insieme come utilizzare Instagram Insights e come leggere e sfruttare i dati che ci fornisce.

Instagram Insights: di cosa si tratta?

Lo strumento Insights di Instagram è un tool di analisi che ci permette di conoscere le informazioni chiave utenti che interagiscono con il nostro profilo business, comprese le specifiche azioni compiute. Permette cioè di conoscere i dati demografici di interagisce, quali sono con esattezza le azioni che il pubblico compie e su quali contenuti. In questo modo, utilizzando Instagram Insights possiamo confrontare i rendimenti dei post condivisi.

=> Come usare Instagram per il business: guida pratica in 3 step

Instagram Insights: per quali account?

Per iniziare ad utilizzare questo strumento di non basta avere un semplice account, però: gli Insights sono disponibili solamente per gli account aziendali. Nel caso in cui l’azienda o il professionista abbia creato un account base, comunque, è possibile convertire gratuitamente il proprio profilo. Una volta convertito il proprio account in un profilo business, si potranno ottenere gli Insights a partire dal primo contenuto pubblicato dopo la conversione del profilo.

Quali dati e metriche si possono visualizzare?

Accedere ad Instagram Insights è semplicissimo. Basta aprire l’app e, nella sezione del proprio account, toccare l’icona a barre in alto a destra, scegliendo la sezione Insights. Ma è possibile accedere a Insights direttamente da uno dei post condivisi. Basta fare click su Visualizza insights, proprio in basso a sinistra, sotto il post che si vuole analizzare. Dalla homepage di Insights sarà possibile ottenere informazioni su:

  • i post condivisi,
  • i followers guadagnati,
  • le persone raggiunte.

Le metriche che possono essere misurate tramite questo fondamentale strumento non sono solamente relative ad account e post sul feed. Insights permette di misurar:

  • visualizzazioni alle storie,
  • traffico generato da reel e IGTV,
  • gli account raggiunti e quelli effettivamente coinvolti.

Tramite Insights, è anche possibile scegliere il periodo di riferimento. Possono infatti essere visualizzati sia i dati dell’ultima settimana, sia le metriche a 14, 24, 30 e 90 giorni. Inoltre, è possibile visualizzare le informazioni relative ad un determinato arco di tempo, selezionandolo nell’apposito calendario.

Come migliorare la propria strategia social media?

Tramite l’analisi degli Instagram Insights è possibile migliorare il proprio profilo e le conversioni, anche nel caso in cui non si abbia moltissima esperienza con il social media marketing. Non è però un’operazione che risulta sempre facile ed immediata. Ci si potrebbe infatti chiedere come utilizzare quella moltitudine di dati mostrata da Insights.

Cerchiamo quindi di scoprirlo insieme.

Innanzitutto, è bene concentrarsi sui contenuti che hanno funzionato maggiormente, ossia quelli che, tra post, storie, reel e IGTV, hanno ottenuto maggiori reazioni. Tali contenuti, qualora registrino un maggior gradimento da parte del pubblico, vengono segnalati da Instagram Insights.

In questo modo, possiamo facilmente individuare la tipologia di contenuto che ha attirato il maggior numero di interazioni. La tipologia di post con rendimento migliore sarà decisamente quella su cui puntare per migliorare la propria strategia social. Controllando poi i post singolarmente, è possibile analizzare il numero totale di azioni intraprese dallo stesso post, per comprendere se qualcosa non ha funzionato.

Infine, è possibile sfruttare i dati ottenuti per individuare giorni e orari in cui i followers sono più attivi, o hanno registrato un tasso di coinvolgimento maggiore.


di Laura Caracciolo, Social media manager, AU di Emera