Unico 2011: rimborso revocabile

di Redazione PMI.it

scritto il

Per Unico 2011 è ancora possibile modificare la richiesta di eccedenza a rimborso di IRAP e IVA, per chi ha presentato la dichiarazione dei redditi: tempo 120 giorni.

Dichiarazione dei redditi: chi ha già presentato il modello Unico 2011 può ancora modificare la scelta di rimborso del credito IRAP e IVA ed optare per la conversione del credito in compensazione, purchè effettui la richiesta entro 120 dalla data di scadenza di Unico. Lo prevede il comma 8-ter, inserito nell’articolo 8 del Dpr 322/1998 dall’articolo 7, comma 2, lettera i, del decreto legge 70/2011 (legge 106/2011).

In realtà nella norma si fa riferimento alle dichiarazione dei redditi e dell’RAP, ma rimane valida anche per la dichiarazione annuale IVA.

Così, i contribuenti che presenteranno l’Unico 2011 entro il 30 settembre 2011 per i redditi 2010, inserendo richiesta di rimborso del credito IRPEF al rigo RX1 colonna 3, avranno tempo fino al 28 gennaio 2012 (ovvero il 30 gennaio essendo il 28 un sabato) per cambiare idea.

Per fare ciò è necessario presentare un nuovo modello Unico, compilato in tutte le sue parti ma inserendo questa volta l’importo al rigo RX1 colonna 4, alla voce “credito da utilizzare in compensazione o in detrazione”.

L’unico vincolo imposto è che l’Agenzia delle Entrate non abbia già iniziato a pagare il rimborso, anche parzialmente.

La stessa regola vale per le integrazioni o le modifiche degli importi chiesti a rimborso, per i quali la scadenza per la presentazione è la stessa prevista per la dichiarazione relativa al periodo d’imposta successivo.

_________________________________

ARTICOLI CORRELATI

I Video di PMI