Unico 2011: scadenza 6 luglio per Studi, IRAP, cedolare secca

di Noemi Ricci

scritto il

Versamenti per Unico 2011, IRAP, cedolare secca sugli affitti e Studi di Settore entro il 6 luglio per il pagamento senza maggiorazioni, prossimo appuntamento il 5 agosto con una penale dello 0,40%.

Dichiarazione dei redditi: scadenza 6 luglio per il versamento delle imposte dovute ai fini della presentazione del Modello Unico e IRAP 2011 senza incorrere in alcuna maggiorazione, dopo la proroga di 20 giorni concessa dal Dpcm del 12 maggio scorso.

L’appuntamento di domani interessa anche le persone fisiche e i soggetti interessati dagli Studi di settore.

In scadenza, contemporaneamente al pagamento delle imposte, anche il primo acconto della cedolare secca sulle locazioni abitative, la cui deroga è stata invece accordata con l’entrata in vigore del Dlgs 23/2011 sul federalismo fiscale municipale.

Per il 2011 l’acconto per l’Unico 2011 è pari all’85% dell ‘ importo complessivo, mentre dal 2012 sarà del 95%. Entro il 6 luglio se ne versa il 40% e il 60% entro il 30 novembre. Versano l’acconto di luglio solo coloro per i quali l’importo totale dell’acconto è pari o superiore a 257,52 euro, altrimenti si paga in un’unica soluzione a novembre. Stesso discorso per i contratti con decorrenza dal 1° giugno 2011.

Più in generale, la proroga si applica ai versamenti delle imposte provenienti dai modelli Unico e IRAP: saldo 2010 e primo acconto 2011 di IRPEF e relative addizionali, IRES e IRAP; saldo IVA 2010; contributi previdenziali (quadro RR) sul reddito eccedente il “minimale”; maggiorazione del 3% dovuta in caso di adeguamento agli Studi di settore.

Per chi non facesse in tempo a saldare quanto dovuto entro il 6 luglio, ci sarà ancora un mese di tempo (5 agosto) per adempiere ai propri doveri con la sola maggiorazione dello 0,40%.

_________________________________

 

ARTICOLI CORRELATI

I Video di PMI

Cedolare secca: rinnovo su contratti in proroga