Tratto dallo speciale:

Dichiarazione dei redditi: i modelli 770/2011

di Noemi Ricci

scritto il

Si avvicina la scadenza per la presentazione del modello 770 2001, cui sono chiamati aziende e consulenti. Tra le novità spicca il quadro SY per i dati sui pignoramenti eseguiti nel 2010.

Tempo fino al 22 agosto per aziende e consulenti per presentare il 770 semplificato e ordinario, utilizzando i modelli approvati il 17 gennaio scorso. La proroga dei termini per l’invio telematico è stata disposta dal Dpcm 12 maggio 2011 che ha ufficializzato la pausa estiva per versamenti e adempimenti.

Ricordiamo che il Modello 770 Semplificato è riservato ai sostituti di imposta che hanno corrisposto somme o valori soggetti a ritenuta alla fonte e/o a contributi previdenziali e assistenziali dovuti ad INPS, INPDAP e IPOST, o anche compensi a lavoratori autonomi, agenti di commercio, diritti autore e così via.

Il Modello 770 Ordinario deve invece essere utilizzato dai sostituti di imposta che hanno erogato somme o valori soggetti a ritenuta alla fonte su: redditi di capitale, compensi per avviamento commerciale, contributi ad enti pubblici e privati, riscatti da contratti di assicurazione sulla vita, premi, vincite, proventi finanziari, utili e proventi equiparati derivanti da partecipazioni in società di capitali, titoli atipici, indennità di esproprio, redditi diversi.

SCARICA I MODELLI

Tra le novità di quest’anno, conseguenti alle normative introdotte nel 2010, troviamo il prospetto SY per la gestione delle somme ricevute tramite bonifico per i lavori, come le ristrutturazioni edilizie, che danno diritto alle detrazioni del 36%, per quelli di riqualificazione energetica che danno diritto al Bonus del 55% e tutti i dati sui pignoramenti eseguiti nel corso del 2010.

Nel 770 vengono riepilogate le varie attività dell’amministrazione del personale poste in essere nel 2010, deve quindi essere data comunicazione dei dati previdenziali, assistenziali e assicurativi; dei dati di certificazione dei redditi di lavoro dipendente ed assistenza fiscale; della tassazione sul TFR corrisposto nel 2010; dei redditi di collaborazione coordinata e continuativa e di lavoro autonomo e provvigioni; di ritenute, compensazioni e versamenti nei relativi prospetti.

_________________________________

ARTICOLI CORRELATI

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito