Modello 730 integrativo entro il 27 ottobre

di Noemi Ricci

scritto il

Dichiarazioni dei redditi: come correggere errori e/o omissioni commesse nel 730/2014 ordinario, con la presentazione del modello integrativo.

Ancora poco tempo per correggere e/o integrare il modello 730/2014, fino al 27 ottobre è ancora possibile presentare il modello integrativo con il quale correggere errori e/o omissioni commessi nella propria dichiarazione dei redditi. La correzione gli errori commessi nella compilazione del modello, così come l’integrazione dei dati forniti, è riservata ai contribuenti che hanno presentato il modello 730/2014 entro i termini previsti, ovvero entro il 30 aprile 2014 se la presentazione è avvenuta presso il sostituto d’imposta (datore di lavoro o ente pensionistico), o entro il 16 giugno 2014 se presso il CAF o professionista abilitato.

=>Scarica il Modello 730/2014

=>Scarica il 730/2014 editabile online

=>Scarica le istruzioni di compilazione

Modello 730 integrativo

Si tratta di un modello del tutto uguale al 730/2014, nel quale andrà compilata l’apposita casella “730 integrativo” inserita nel frontespizio, indicando a seconda dei casi uno dei seguenti codici

  • codice 1 per integrazioni o correzioni da cui derivi un maggior credito, un minor debito o un’imposta invariata;
  • codice 2 per modifica/integrazione dei soli dati del sostituto d’imposta che effettuerà il conguaglio;
  • codice 3 per integrazioni o correzioni da cui derivi sia un maggior credito, un minor debito o un’imposta invariata, che la correzione dei dati del sostituto d’imposta che effettuerà il conguaglio.

Presentazione del modello 730

Il modello 730/2014 integrativo deve essere presentato sempre ad un CAF o ad un professionista abilitato, anche qualora la presentazione del modello 730/2014 originario sia avvenuta presso il proprio sostituto d’imposta, consegnando:

  • solo la documentazione relativa all’integrazione effettuata, se ci si rivolge allo stesso CAF o allo stesso professionista abilitato a cui è stato presentato il modello originario;
  • tutta la documentazione, in caso contrario.

=> 730: modello, istruzioni e novità 2014

Scadenze per le correzioni

Si tratta della possibilità per correggere la propria dichiarazione dei redditi, nel caso si sia saltato il precedente appuntamento del 30 settembre, quando era possibile correggere/integrare il modello 730/2014 presentando un modello UNICO PF 2014 “Correttivo nei termini”. La differenza tra i due appuntamenti è che con il modello UNICO era possibile effettuare integrazioni/rettifiche anche a favore del Fisco (minor credito o un maggior debito), mentre il modello 730/2014 integrativo è riservato alle sole correzioni a favore del contribuente (maggior credito o un minor debito).

La prossima occasione per correggere gli errori commessi nel modello 730/2014 sarà la scadenza fissata per la dichiarazione successiva, ovvero per la presentazione del modello UNICO PF 2014 “integrativo a favore”, quindi entro il 30 settembre 2015. Diversamente sarà necessario presentare un’istanza di rimborso, con tempi decisamente più lunghi per il recupero delle maggiori imposte versate o il rimborso dei maggiori crediti d’imposta.