Tratto dallo speciale:

Certificazioni sui redditi: in scadenza CUD, CUPE e Autonomi

di Barbara Weisz

scritto il

Guida rapida per sostituti d'imposta che devono consegnare entro febbraio il CUD, il CUPE o la certificazione dei compensi ai collaboratori autonomi: modalità, istruzioni e novità 2014.

Uultimi giorni per la consegna di CUD, CUPE e altre certificazioni su redditi e ritenute erogate o effettuate nel 2013: stipendi, premi di produzione e salario di produttività ai dipendenti, compensi, utili e proventi pagate a soci o collaboratori, o per prestazioni autonome, provvigioni, pensioni, assegni periodici corriposti al coniuge, retribuzione dei sacerdoti, ecc. La scadenza ultima per i sostituti d’imposta è il 28 febbraio, con diverse opzioni per l’invio del documento e per consultazione da parte dei riceventi. Vediamo in dettaglio.

CUD

Il CUD è la certificazione unica dei redditi da lavoro dipendente o assimilati, (comprese le pensioni): le aziende che operano come sostituti d’imposta devono inviarlo ai propri dipendenti attestando le somme loro erogate e le ritenute contributive effettuate. Inoltre, i datori di lavoro devono inviare il CUD anche ai collaboratori occasionali e a quelli coordinati e continuativi, nonchè ai soci di cooperative di produzione e lavoro, riepilogandone i compensi 2013. Il CUD 2014 si presenta con un formato grafico rinnovato e diverse novità, fra cui l’innalzamento al 24% di alcune detrazioni fiscali per le erogazioni liberali:

Guida al CUD 2014 => detassazioni, detrazioni, redditi e pensioni

Il CUD va consegnato al dipendente in duplice copia, cartacea o telematica (se il dipendente è in grado di riceverlo in questo formato) – esclusivamente in cartace se inviato agli eredi di un dipendente deceduto o in caso di rapporto di lavoro ormai terminato – allegando sempre la scheda per la destinazione di 8 e 5 x mille che in ogni caso deve pervenire entro la scadenza del modello UNICO PF (in busta chiusa, recante dicitura “scelta per la destinazione del’l8 e del 5 per mille dell’Irpef“).

CUD INPS: => guida alle modalità di invio e consultazione

CUPE

La certificazione di utili e proventi equiparati corrisposti ai soci. Devono rilasciare il CUPE enti e società emittenti (trust, società di capitali), casse incaricate del pagamento, intermediari aderenti al sistema di deposito accentrato gestito da Monte Titoli o loro rappresentanti fiscali, società fiduciarie (solo agli effettivi proprietari delle azioni o titoli ad esse intestate, sulle quali siano riscossi utili o altri proventi equiparati), imprese di investimento e agenti di cambio, ogni altro sostituto d’imposta che interviene nella riscossione di utili o proventi equiparati derivanti da azioni o titoli. La certificazione va rilasciata anche per proventi da titoli e strumenti finanziari assimilati alle azioni, contratti di associazione in partecipazione (partecipazione agli utili in cambio di capitale e/o lavoro), contratti di cointeressenza, propria (apporto di capitale e/o lavoro con partecipazione agli utili ma non alle perdite) o impropria (partecipazioni agli utili e alle perdite senza apporto di lavoro o capitale). Il CUPE non serve invece per utili e altri proventi assoggettati a ritenuta a titolo d’imposta o a imposta sostitutiva.

Certificazione autonomi

E’ la certificazione, in carta libera, che i sostituti d’imposta consegnano per prestazioni di lavoro autonomo, abituale o occasionale, provvigioni erogate ad agenti, rappresentanti e venditori porta a porta. Si tratta di compensi assoggettati a ritenuta d’acconto; la certificazione contiene l’ammontare lordo delle somme corrisposte, le ritenute operate e gli eventuali contributi previdenziali trattenuti, nonché il periodo di erogazione del compenso.

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito