Spesometro: in scadenza le comunicazioni

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Si avvicina la scadenza per lo Spesometro 2012, dopo la prorogaa gennaio dell'Agenzia delle Entrate.

Si avvicina la scadenza per l’invio della comunicazione relativa allo Spesometro, che va effettuata da parte degli operatori finanziari entro il 31 gennaio 2014 (provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 7 novembre 2013). La comunicazione interessa i dati delle operazioni IVA di importo pari o superiore a 3.600 euro al lordo dell’IVA effettuate dal 6 luglio al 31 dicembre 2011 attraverso carte di credito, di debito o prepagate (moneta elettronica).

Comunicazione

Nella comunicazione dovranno pertanto essere riportati:

  • i dati anagrafici del contribuente che ha sostenuto l’acquisto;
  • gli importi complessivi di ogni singola transazione;
  • la data in cui è stata effettuata la transazione;
  • il codice fiscale dell’operatore commerciale presso il quale è avvenuto il pagamento elettronico, ovvero il numero del codice fiscale dei soggetti associati con i quali è stato stipulato un contratto di installazione e utilizzo dei dispositivi POS (Point of sale) per la ricezione di pagamenti effettuati con carte di debito, di credito o prepagate, comprese le eventuali cessazioni. Per ogni terminale va evidenziato l’apposito codice identificativo.

La comunicazione va effettuata dai contribuenti soggetti passivi IVA tramite i servizi telematici Fisconline o Entratel.

Scadenza

La scadenza del 31 gennaio 2014 riguarda la comunicazione delle operazioni IVA relative all’anno 2012, prorogata rispetto a quella prevista a regime, ovvero entro il 30 aprile dell’anno successivo a quello in cui le operazioni sono state effettuate. Entro il termine del 31 gennaio 2014 potranno essere inviati anche gli eventuali file che annullano o sostituiscono i precedenti invii.

I Video di PMI

Le agevolazioni previste tramite ISEE