Cassetto fiscale delegato: partenza a scaglioni

di Barbara Weisz

scritto il

Le aziende potranno delegare due intermeidari ad accedere al proprio cassetto fiscale: partenza scaglionata per il nuovo regolamento.

L’Ordine dei Consulenti del Lavoro ha reso noto il calendario del nuovo cassetto fiscale delegato, che l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione di imprese e professionisti: entro il 20 ottobre il servizio consentirà a ogni contribuente di delegare fino a due intermediari (es.: commercialista e consulente del lavoro) invece di uno solo. Entro il 30 settembre si può presentare la delega in modalità telematica, che avrà durata 4 anni (non più 2), evitando di dover cambiare troppo spesso le credenziali d’accesso. Il Regolamento del cassetto fiscale è stato pubblicato lo scorso luglio con provvedimento 92558. Gli intermedirai devono sottoscriverlo per aderire al servizio (dopo aver ricevuto la delega dal contribuente).Le imprese, per fornire le deleghe, possono:

  • comunicare i dati all’Agenzia, attraverso i servizi online Fisconline o Entratel,
  • compilare lo schema di delega e consegnarlo fisicamente a un ufficio dell’Agenzia delle Entrate,
  • compilarlo e consegnarlo all’intermediario, che ne chiederà l’attivazione utilizzando Entratel.

Gli intermediari abilitati con le vecchie regole possono usare le vecchie credenziali ma dovranno aderire alle nuove condizioni entro ottobre 2014. A segnalare i cambiamenti, decisi dall’Agenzia delle Entrate, è l’Ordine dei Consulenti del Lavoro, che aveva presentato le richieste ora accolte.

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito