Stop a IRAP e IMU in Toscana: basta tagliare la spesa

di Redazione PMI.it

scritto il

Tagliano la spesa pubblica in Toscana si potrebbero abolire IRAP e IMU: il rapporto di Confartigianato Imprese.

I Comuni toscani hanno un costo maggiore di altre amministrazioni locali situate in Regioni equivalenti, ma razionalizzando la spesa pubblica si otterrebbero risorse tali da eliminare IRAP e IMU.

Questo è quanto emerge dal  rapporto “Tasse e tassi. La crisi della finanza pubblica e liquidità d’impresa nella fredda estate del Tredici”, stilato dall’ufficio sudi di Confartigianato Imprese in occasione dell’Assemblea di Confartigianato Imprese Toscana tenutasi a Firenze.

=> Sconti IRAP alle PMI toscane che assumono

Dal report si evince, infatti, come in Toscana la spesa del personale e i consumi pubblici siano superiori a quelli di Lombardia, Emilia Romagna e Veneto, tuttavia ottimizzando le risorse sarebbe possibile ottenere una diminuzione della spesa pari a 2,1 miliardi di euro.

«Abbiamo chiesto una fotografia della situazione reale per capire come si collochi la nostra regione nel panorama nazionale ed europeo. Abbiamo avuto diverse sorprese: ad esempio abbiamo scoperto che i nostri Comuni hanno un costo maggiore di altre amministrazioni simili in regioni equivalenti.»

=> Riforma IMU: ipotesi e calcoli sul mancato gettito

Così spiega Giovan Battista Donati, Presidente di Confartigianato Imprese Toscana, il quale evidenzia anche come in Toscana si versino tasse per 52264 milioni di euro, dei quali l’84,4% è destinato alle amministrazioni centrali, il 7,7% agli Enti Locali e il 7,9% alla Regione.

=> Leggi tutte le news per le PMI della Toscana