Tratto dallo speciale:

Canone RAI, sanzioni per imprese elettriche

di Noemi Ricci

scritto il

Errori o ritardi di riversamento del canone RAI e trasmissione dei dati al Fisco: sanzioni per le imprese elettriche, ravvedimento operoso con i codici tributo ad hoc.

Per il mancato pagamento del canone RAI le imprese elettriche sono soggette a sanzioni. Si tratta dell’omesso, parziale o tardivo riversamento del canone di abbonamento alla Televisione per uso privato, dopo che la riforma 2016 ha caricato tale onere sulle loro spalle.

Le aziende fornitrici di elettricità che non siano in regola con le scadenze, possono usufruire del ravvedimento operoso: a tale scopo, con la Risoluzione n. 107/2016, l’Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per il versamento delle sanzioni e degli interessi mediante modello F24.

Il ravvedimento è applicabile anche il caso di omessa, tardiva o incompleta trasmissione dei dati all’Agenzia delle Entrate (art. 1, comma 155, L. n. 208/2015).

=> Canone RAI 2016 in bolletta: novità e chiarimenti

Codici tributo

Per il versamento mediante modello F24, i codici tributo da utilizzare sono:

  • “3411” – “Omesso, parziale o tardivo riversamento delle somme riscosse a titolo di canone TV da parte delle imprese elettriche – articolo 1, comma 155, legge 28 dicembre 2015, n. 208 – RAVVEDIMENTO – SANZIONE”;
  • “3412” – “Omesso, parziale o tardivo riversamento delle somme riscosse a titolo di canone TV da parte delle imprese elettriche – articolo 1, comma 155, legge 28 dicembre 2015, n. 208 – RAVVEDIMENTO – INTERESSI”;
  • “3413” – “Omessa, tardiva o incompleta trasmissione all’Agenzia delle entrate dei dati di dettaglio relativi al canone TV da parte delle imprese Agenzia delle entrate Direzione Centrale Amministrazione, Pianificazione e controllo elettriche – articolo 1, comma 155, legge 28 dicembre 2015, n. 208 – RAVVEDIMENTO – SANZIONE”.

.

I Video di PMI

Ravvedimento operoso: la normativa