Detrazione spese sanitarie per degenza ospedaliera privata

Risposta di Barbara Weisz

8 Maggio 2023 14:55

Morena chiede:

Nella lista delle spese sanitarie presenti nel riepilogo dell’Agenzia delle entrate vi sono indicate correttamente le fatture per un intervento chirurgico ma quelle relative alla degenza. Potrò dedurle modificando la dichiarazione?

Le spese per la degenza ospedaliera sono fra quelle detraibili e dovrebbero anche essere fra quelle per cui è previsto l’inserimento automatico nella dichiarazione dei redditi precompilata da parte dell’Agenzia delle Entrate o comunque nel prospetto riepilogativo.

Se così non fosse, provi a verificare la distinta delle voci di spesa che ha sostenuto, per capire quali sono detraibili e quali invece non rientrano nell’agevolazione IRPEF.

L’Agenzia delle Entrate, nella Guida dedicata alla detrazione spese sanitarie, spiega infatti quali sono le voci che si possono includere e quelle che invece non sono ammesse alla detrazione.

  • Spese non detraibili: spese relative a servizi extra come il secondo letto nella camera per il pernottamento di congiunti del malato; gli addebiti per apparecchio telefonico o televisivo; le spese extra previste dalla struttura ospedaliera rispetto alla semplice degenza.
  • Spese detraibili: la differenza di classe della camera scelta è invece detraibile, per esempio l’opzione che prevede la presenza o meno del bagno in camera.

Se nel suo caso può comprovare distintamente tali voci di spesa tramite regolare fattura, può senz’altro aggiungerle modificando il 730, e indicando la spesa per la degenza, al netto di eventuali comfort extra previsti dalla struttura in cui lei è stata ricoverata.

Ricordo che le detrazioni sanitarie sono al 19% dell’IRPEF, con una franchigia pari a 129,11 euro.

Hai una domanda che vorresti fare ai nostri esperti?

Chiedi all'esperto

Risposta di Barbara Weisz