Fattura elettronica e conservazione ciclo passivo

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Camilla chiede

Ad eccezione dei regimi forfettari e minimi, i contribuenti soggetti a Fattura Elettronica hanno l’obbligo della conservazione sostitutiva del ciclo passivo?

Barbara Weisz risponde

Sì, anche se proprio in materia di conservazione ci potrebbero essere novità in vista. L’obbligo di conservazione riguarda tutte le fatture, emesse e ricevute, per cinque anni. E resta valido anche per i documenti digitali. Attenzione, però: in seguito ai rilievi del Garante Privacy sui rischi derivanti dal trattamenti dati, l’Agenzia delle Entrate ha previsto modifiche al sistema, che verranno via via introdotte nei primi mesi del 2019.

Innanzitutto, la memorizzazione dell’intero file xml verrà effettuata solo nel caso in cui il contribuente, o il destinatario, abbiamo esplicitamente aderito al servizio di conservazione delle fatture. In caso contrario, non sarà possibile memorizzare i dati delle fatture. In ogni caso, viene ridotta al quantità di dati da memorizzare, eliminando quelli di carattere non strettamente fiscale (ad esempio, la descrizione dell’operazione).