Modello 730/2014: detrazioni, compensazioni, cedolare secca

di Barbara Weisz

scritto il

Online Modello e Istruzioni per il 730/2014, utilizzabile anche da chi non ha sostituto d'imposta: tra le novità spiccano le maggiori detrazioni fiscali, il bonus ristrutturazioni e arredi e le nuove compensazioni.

Tempo di Dichiarazione dei Redditi: i contribuenti possono già presentare il Modello 730, che quest’anno presenta maggiori detrazioni fiscali per figli a carico, il Bonus per Ristrutturazioni e Arredi, lo sconto Energia, aliquote ridotte per la cedolare secca e compensazioni per chi non ha sostituto d’imposta. I termini per la consegna sono: 30 aprile al sostituto d’imposta, 31 maggio a CAF e professionisti abilitati. Di seguito i lin per scaricare:

=> il Modello 730/2014

=>le Istruzioni di compilazione

Nuova opzione

Dal 2014 entra a regime l’opzione 730 anche senza sostituto d’imposta: nel 2013 si è ricorso al modello per situazioni particolari, mentre dal prossimo anno si compila il “normale” 730, barrando la casella  “dipendenti senza sostituto” nel quadro sui dati del sostituto d’imposta.  In questo caso l’intermediario sarà il CAF o un professionista abilitato.

Nuove detrazioni fiscali

  • E’ salito l’importo delle detrazioni per figli a carico: da 800 a 950 euro per ciascun figlio di età pari o superiore a tre anni; da 900 a 1.220 euro per ciascun figlio di età inferiore a tre anni. Inoltre, è elevato da 220 a 400 euro l’importo aggiuntivo della detrazione per ogni figlio disabile.
  • Prorogata la detrazione del 50% per interventi di ristrutturazione edilizia (sezioni III-A e III-B del quadro E).
  • I contribuenti che ne usufruiscono e che dopo il 6 giugno 2013 hanno acquistato mobili ed  elettrodomestici di classe A+ (destinati all’immobile ristrutturato) possono detrarre il 50% di quanto speso per questi Arredi ma solo fino a 10mila euro e per una spesa uguale o inferiore a quella della ristrutturazione), in dieci rate di pari importo (sezione III-C del quadro E).
  • Bonus Energia: al 55% fino al 6 giugno 2013, al 65% per le spese di riqualificazione energetica successive a tale data (sezione IV del quadro E).
  • Detrazione del 65%, fino a una spesa complessiva di 96mila euro, per interventi antisismici su edifici adibiti ad abitazione principale e ad attività produttive che si trovano nelle zone ad alta pericolosità, l’agevolazione si applica dal 4 agosto al 31 dicembre 2013 (sezione III-A, codice 4 in colonna 2, e sezione III-B del quadro E).
  • Detrazione del 19% per le erogazioni liberali in denaro in favore del Fondo per l’ammortamento dei titoli di Stato (righi da E8 a E12, codice 35).

Cedolare secca

E’ ridotta dal 19 al 15% l’aliquota sui contratti di locazione a canone concordato sulla base di appositi accordi tra le organizzazioni della proprietà edilizia e degli inquilini, relativi ad abitazioni nei comuni con carenze di disponibilità abitative o ad alta tensione abitativa individuati dal CIPE con apposite delibere (codice 8 o 12 nella colonna “Utilizzo” della sezione I del quadro B). Per i fabbricati concessi in locazione, è ridotta dal 15 al 5% la deduzione forfetaria del canone di locazione, prevista in assenza dell’opzione per il regime della cedolare secca.

Compensazioni

Da quest’anno il credito che risulta dal modello 730 può essere utilizzato in compensazione nell’F24 per pagare, oltre che l’IMU dovuta per l’anno 2014, anche le altre imposte non comprese nel modello 730 (ad esempio la TARES) che possono essere versate con F24.

Assicurazioni

Per i premi di assicurazione sulla vita e contro gli infortuni (righi da E8 a E12, codice 12), è sceso a 630 euro (dimezzato) l’importo complessivo massimo sul quale calcolare la detrazione del 19%.  

I Video di PMI