Tratto dallo speciale:

Modello 730 cartaceo al posto del precompilato

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Nel 2015 ha debuttato la dichiarazione dei redditi precompilata ma è ancora possibile presentare il modello 730 cartaceo: termini e modalità.

Dal 15 aprile di ogni anno, a partire dal 2015 i contribuenti italiani ricevono il proprio modello 730 precompilato dall’Agenzia delle Entrate. Nonostante la novità della dichiarazione dei redditi già compilata con i dati in possesso dell’Amministrazione Finanziaria, rimane comunque la possibilità di richiedere presentare il modello 730 nel classico formato cartaceo, rivolgendosi a CAF, commercialisti e altri professionisti abilitati per la sua compilazione, pagando il relativo compenso professionale richiesto.

=> Dichiarazione redditi precompilata: compensi a CAF

Modello 730 cartaceo

Il 730 ordinario cartaceo può dunque essere presentato al sostituto d’imposta che presta l’assistenza fiscale, al CAF o al professionista abilitato, i quali provvederanno ad inviarlo al Fisco. Nel caso di presentazione al sostituto d’imposta, tuttavia, il contribuente può consegnare il 730 solo se già compilato. Nel caso di lavoratori dipendenti privi di sostituto d’imposta, per il conguaglio è necessario presentare il 730 a un CAF o a un professionista abilitato. I dipendenti pubblici possono presentare il 730 all’ufficio che svolge le funzioni di sostituto d’imposta (che può essere diverso da quello di appartenenza), a quello che svolge l’attività di assistenza o è incaricato della raccolta dei modelli.

 => Dichiarazioni Redditi errate: sanzioni per i CAF

Tra le novità avviate nel 2015, oltre al modello 730 precompilato, segnaliamo i termini unificati per la trasmissione all’Amministrazione Finanziaria delle dichiarazioni dei redditi, che potrà avvenire solo dal 1° maggio al 7 luglio. In sostanza viene unificata la scadenza fiscale per la consegna del modello 730, ordinario e precompilato, sia nel caso di presentazione al sostituto d’imposta sia in quello di presentazione al CAF o al professionista.

Modello 730 editabile

L’Agenzia delle Entrate rende noto che anche per il 2015 è disponibile il 730 editabile in pdf. Per visualizzare, compilare e stampare il modello è sufficiente disporre di un programma di lettura e stampa di documenti in questo formato. Precisiamo che il 730 editabile fornito dalle Entrate non è collegato ad alcuna verifica o controllo sulle informazioni inserite, permettendo soltanto la compilazione del modello da PC, terminata la quale il modello può essere stampato, sottoscritto e presentato ai soggetti che prestano l’assistenza fiscale insieme alla documentazione se richiesta.

 

I Video di PMI