Autoliquidazione INAIL: si paga entro il 16 febbraio

di Redazione PMI.it

scritto il

Scadenza per l'Autoliquidazione INAIL 2021: entro il 16 febbraio si paga il Premio (unica soluzione o 4 rate) e si comunicano le retribuzioni presunte.

Prima scadenza in vista per l’autoliquidazione INAIL 2020/2021, adempimento a carico dei datori di lavoro. La scadenza per il versamento in un’unica soluzione del premio e dei contributi associativi è il 16 febbraio 2021. Se invece si scegliere di pagare a rate trimestrali il 25% del premio annuale, gli appuntamenti alla casa sono i seguenti:

  • prima rata: 16 febbraio 2021;
  • seconda rata: 16 maggio 2021;
  • terza rata: 20 agosto 2021;
  • quarta rata: 16 novembre 2021.

Sulle rate successive alla prima scattano gli interessi (calcolati applicando il tasso medio di interesse dei titoli di Stato per il 2020, ossia lo 0,59%).

=> INAIL: istruzioni e scadenze autoliquidazione 2020/2021

L’opzione di versamento rateale va segnalata all’INAIL utilizzando i servizi telematici previsti per la presentazione delle dichiarazioni delle retribuzioni. A questo proposito, ricordiamo che la scadenza del 16 febbraio riguarda anche il termine ultimo per comunicare la riduzione delle retribuzioni che si prevede di corrispondere nel 2020 (in base all’art. 28, co. 6 del Dpr.  1124/1965), comunicazione che si effettua tramite il servizio Riduzione Presunto.

=> Riduzione Premio INAIL: modello e scadenze

Il termine per la dichiarazione delle retribuzioni effettivamente corrisposte nell’anno 2020 è invece il 1° marzo 2021. I datori di lavoro titolari di PAT (Posizioni Assicurative Territoriali) la presentano tramite servizi telematici AL.P.I online (con relativo calcolo del premio) e Invio telematico Dichiarazione Salari.