Tratto dallo speciale:

Certificazione Unica: modello, software di compilazione e scadenze 2022

di Redazione PMI.it

scritto il

L’Agenzia delle Entrate mette a disposizione due software per la compilazione e la verifica delle Certificazioni Uniche 2022.

Entro il 16 marzo, scadenza anticipata rispetto allo scorso anno, le Certificazioni Uniche 2022 devono essere inviate all’Agenzia delle Entrate dai sostituti d’imposta, tenuti anche a trasmetterle a dipendenti e collaboratori che nel 2021 hanno percepito redditi e compensi assoggettabili a ritenuta fiscale.

=> Scarica il Modello di Certificazione Unica 2022

Vediamo tutte le novità di quest’anno.

Certificazione Unica: compilazione e verifica

Per consentire sia la compilazione sia il controllo della CU 2022, l’Amministrazione finanziaria ha messo a disposizione due software ad hoc che, in pochi passaggi, permettono di predisporre le dichiarazioni utilizzando la versione aggiornata dell’applicazione. I programmi, accessibili online senza che sia necessario scaricarli sul computer, si aggiornato automaticamente e semplificano le operazioni di compilazione e verifica.

  • Il software Certificazione Unica 2022 permette la compilazione della CU relativa ai redditi di lavoro dipendente, ai redditi di lavoro autonomo, provvigioni, redditi diversi e redditi da locazioni brevi ma anche la creazione del relativo file da inviare telematicamente.
  • Per quanto riguarda la procedura di controllo, l’applicazione web consente di evidenziare le anomalie riscontrate tra i dati presenti nel modello di dichiarazione e negli allegati e le indicazioni fornite dalle specifiche tecniche e dalla circolare dei controlli, inviando appositi messaggi di errore.

Per utilizzare i due software è necessario installare il “Desktop Telematico”, risorsa che permette l’accesso alle applicazioni distribuite dall’Agenzia delle Entrate disponibile nella sezione Software – Desktop Telematico del portale web ufficiale. Gli utenti non abilitati al servizio telematico, invece, per eseguire il software devono selezionare l’ultima versione della Java Virtual Machine.

Novità del Modello 2022

Nella Certificazione Unica 2022 figura alcune novità, come ad esempio l’aggiornamento della detassazione per i redditi dei dipendenti delle forze armate e della polizia; le nuove agevolazioni per il TFR dei lavoratori provenienti da aziende in difficoltà che si costituiscono in cooperative; le prestazioni da parte dei Fondi di solidarietà bilaterale del credito ordinario, cooperativo e della società Poste italiane Spa.

Scadenze di invio CU 2022

La scadenza per la consegna della Certificazione Unica da parte di datori di lavoro sostituti d’imposta è fissata quest’anno al 16 marzo 2022, tanto per la trasmissione del modello ordinario all’Agenzia delle Entrate quanto per l’invio del modello sintetico al lavoratore. Il termine risulta infatti unificato ormai da alcuni anni.

N.B. La trasmissione telematica delle certificazioni uniche contenenti esclusivamente redditi esenti o non dichiarabili mediante la precompilata, può invece avvenire entro il 31 ottobre 2022.