Tratto dallo speciale:

Precompilata IVA: calendario scadenze e novità 2022

di Redazione PMI.it

scritto il

Precompilate IVA 2022-2022: calendario scadenze fiscali di compilazione, invio e versamento, istruzioni e regole, platea dei beneficiari e agevolazioni.

Precompilata IVA: dal 6 novembre possono accedere alla comunicazione delle liquidazioni periodiche (LIPE) per l’ultimo trimestre 2021 coloro che hanno convalidato i registri precompilati dall’Agenzia delle Entrate entro ottobre (dal portale Fatture e Corrispettivi), ottenendo anche l’elaborazione della bozza e del modello F24 per il pagamento delle somme risultanti. Gli stessi soggetti, se per tutto il 2022 convalideranno le bozze precompilate dal 2023 troveranno in area riservata anche la dichiarazione annuale IVA già precompilata, con le operazioni effettuate dal 1° gennaio 2022. Le LIPE precompilate sono  disponibili dal sesto giorno del secondo mese successivo al trimestre di riferimento, la dichiarazione annuale dal 10 febbraio dell’anno successivo.

Precompilata IVA

LiPE e Dichiarazione IVA sono precompilati utilizzando i dati provenienti da fatture elettroniche, comunicazioni transfrontaliere e corrispettivi giornalieri, compilati e trasmessi al Sistema di interscambio (SDI) secondo i criteri della Guida pubblicata sul portale Fatture e corrispettivi.

In fase sperimentale (anni d’imposta 2021 e 2022) i destinatari sono al momento operatori IVA residenti e stabiliti in Italia che effettuano la liquidazione trimestrale dell’IVA per opzione, ad esclusione di alcune categorie o regimi. Dal 2022 partecipano alla sperimentazione anche i soggetti in regime di IVA per cassa. Il riferimento normativo è l’articolo 4, comma 1, del Dlgs n. 127/2015. Le Partite IVA (artigiani, commercianti,  soggetti in regime IVA ordinario e che hanno optato per la liquidazione trimestrale) possono convalidare senza modifiche oppure integrare i dati della precompilata (anche scaricandoli per modificarli in locale e poi ricaricandoli), così da godere dell’esenzione dagli adempimenti manuali.

Le regole di compilazione e accesso per operatori e intermediari delegati sono contenute nel provvedimento 183994/2021 dell’Agenzia delle Entrate, che riporta le attività di memorizzazione dei dati e di tenuta dei registri convalidati, i criteri di elaborazione delle bozze dei registri IVA (allegato A) e le specifiche tecniche per la fornitura dei registri precompilati (allegato B). Dopo l’autenticazione al portale, i documenti precompilati sono visualizzabili tramite applicativo web dedicato, organizzati in aree distinte, tra cui:

  • Profilo soggetto IVA – dati anagrafici, appartenenza o meno alla platea, percentuale soggettiva di detraibilità,
  • Registri IVA mensili – visualizzazione, modifica, integrazione, convalida ed estrazione dati delle bozze dei registri IVA precompilati (in formato xml) nel caso si volesse  importarle nei propri applicativi o utilizzarle per un confronto con i dati in proprio possesso.

A prescindere dall’utilizzo della precompilata, riportiamo di seguito, il calendario completo con i termini 2021 per il versamento IVA e per l’invio telematico delle comunicazioni.

=> Calcolo IVA online

Calendario scadenze IVA

Prossime scadenze per la comunicazione delle liquidazioni IVA trimestrali (LIPE):

RIFERIMENTO LIPE
Luglio 30 novembre 2021
Agosto 30 novembre 2021
Settembre 30 novembre 2021
III trimestre 30 novembre 2021
Ottobre 28 febbraio 2022
Novembre 28 febbraio 2022
Dicembre 28 febbraio 2022
IV trimestre 28 febbraio 2022

Prossime scadenze per il versamento IVA:

PERIODO VERSAMENTO
III trimestre 16 novembre 2021
Ottobre 16 novembre 2021
Novembre 16 dicembre 2021
Dicembre 17 gennaio 2022
IV trimestre 16 marzo 202