Spese mediche e veterinarie al Sistema TS: regole e scadenze

di Redazione PMI.it

scritto il

Le nuove regole per l'invio dei dati al Sistema TS delle spese mediche e veterinarie sostenute nel 2020 e dal 2021 che confluiscono nella precompilata.

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale, serie generale n. 270/2020, il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze che definisce nuove regole per l’invio dei dati riguardanti le spese mediche e veterinarie al Sistema Tessera Sanitaria. Un adempimento che assolve agli obblighi previsti per i soggetti coinvolti di cui:

  • alla dichiarazione dei redditi precompilata;
  • alla trasmissione dei dati delle fatture;
  • alla memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri.

Vediamo in dettaglio cosa stabilisce il decreto in merito alle novità in tema di trasmissione al Sistema TS delle fatture emesse nei confronti dei pazienti nel 2020 e dal 2021.

=> Spese mediche e lotteria scontrini: opzioni alternative

Spese mediche e veterinarie 2020

Per le spese mediche e veterinarie sostenute dal 1° gennaio 2020 i soggetti obbligati all’invio dei dati al Sistema TS  devono effettuare la trasmissione di tutte le informazioni, compresa la modalità di pagamento, per tutti i documenti sanitari che non risultino nelle casistiche di esclusione.

La scadenza per la trasmissione dei dati relativi alle spese sostenute nel 2020 è stata fissata dal decreto entro gennaio 2021.

Ricordiamo che le informazioni concernenti le spese sanitarie sostenute dai cittadini nel corso dell’anno mediante mezzi di pagamento tracciabili  vengono inviate al Sistema TS, affinché l’Agenzia delle Entrate possa predisporre la dichiarazione dei redditi precompilata. Il contribuente avrà modo di consultare i dati inviati attraverso il Sistema TS riferiti alle proprie spese, per l’eventuale integrazione della precompilata, fino al termine previsto per la presentazione della dichiarazione dei redditi.

=> Precompilata: dal 2020 al Fisco solo spese tracciabili

Spese mediche e veterinarie 2021

Per quanto riguarda le spese veterinarie e mediche sostenute nel corso del 2021, i soggetti obbligati alla trasmissione dei dati devono trasmettere anche i seguenti dati:

  • tipo di documento fiscale, le, ai fini della distinzione delle fatture dalle altre tipologie di documento;
  • aliquota o la natura IVA della singola operazione;
  • eventuale esercizio dell’opposizione da parte del cittadino alla messa a disposizione dei dati all’Agenzia delle Entrate per la dichiarazione dei redditi precompilata. I dati riguardanti le quali il cittadino ha esercitato l’opposizione sono trasmessi al Sistema Ts senza l’indicazione del codice fiscale dell’assistito. Ricordiamo che i cittadini possono esercitare il diritto di opposizione all’utilizzo di uno o più documenti fiscali da parte dell’Agenzia delle Entrate nel mese di febbraio, prima della predisposizione della dichiarazione dei redditi.

La scadenza per la trasmissione dei dati relativi alle spese sostenute nel 2021 viene fissata dal decreto entro la fine del mese successivo alla data del documento fiscale.

I Video di PMI