Tratto dallo speciale:

Dichiarazione dei redditi: agevolazioni fiscali e scadenze del modello Unico 2011

di LavoroImpresa

scritto il

Manca poco alla scadenza ultima per la presentazione del modello Unico (30 giugno formato cartaceo, 30 settembre formato elettronico).
L'appuntamento annuale con la dichiarazione dei redditi non deve essere trascurato, anche perché è possibile approfittare di sconti fiscali sulle spese sostenute, che abbattono parte delle imposte da versare o già  corrisposte. Fra queste, come per il modello 730 si annoverano le spese di istruzione, quelle per attività  sportive, quelle mediche o di intermediazione immobiliare, nonché i canoni di locazione. Vediamo nel dettaglio come fruire delle agevolazioni fiscali delle spese più significative.

Spese di istruzione
Sono detraibili nella misura del 19% le spese per la frequenza di corsi di istruzione secondaria, universitaria, di perfezionamento e di specializzazione universitaria tenuti presso università  o istituti pubblici italiani o stranieri nonché l'iscrizione a nuovi corsi presso i conservatori di musica e gli istituti musicali pareggiati.

Attività  sportive per ragazzi
L'iscrizione annuale e l'abbonamento ad associazioni sportive, piscine e palestre per i ragazzi di età  compresa fra i 5 e i 18 anni danno diritto alla detrazione del 19%. L'agevolazione va calcolata su un importo non superiore a 210 euro. Resta inteso che le spese devono risultare da idonea documentazione quali fatture, quietanze di pagamento o bollettini dai quali si evince la ragione sociale della ditta, la causale del pagamento, l'attività  sportiva praticata, l'importo corrisposto e i dati anagrafici di chi pratica attività  sportiva.

Spese per intermediazione immobiliare
In caso di acquisto di abitazione principale potrà  essere detratto il 19% dei compensi erogati alle agenzie immobiliari fino a un massimo di 1.000 euro. La spesa va ripartita fra i comproprietari in base alla percentuale di proprietà . Nel caso in cui la fattura sia intestata ad un solo proprietario è necessario integrarla riportando i dati del comproprietario. Viceversa, qualora la fattura sia intestata a più persone ma l'immobile appartiene ad un solo proprietario occorre indicare che la spesa è stata sostenuta esclusivamente dal proprietario dell'immobile.

Spese mediche
Sono detraibili al 19% le spese mediche sostenute dal contribuente limitatamente alla parte di spesa che supera complessivamente euro 129,11. Si precisa che la detrazione spetta se la spesa è certificata da fattura o scontrino fiscale all'interno dei quali vanno specificati la natura, la quantità  dei prodotti acquistati, l'identificativo della qualità  del farmaco e il codice fiscale del destinatario. Possono essere detratte, anche senza prescrizione medica, le spese sostenute per prestazioni professionali rese da psicologi e psicoterapeuti.