Green IT, la percezione dei dipendenti

di Noemi Ricci

scritto il

I risultati di una ricerca europea di Kyocera Mita, evidenzia come i dipendenti delle aziende in Europa percepiscano il Green IT e come lo valutino nella scelta di acquisto dei prodotti

Il Green IT è un fenomeno recente o quantomeno la sua popolarità è cresciuta in modo significativo solo nell’ultimo periodo. Si tratta della valutazione ecologica nella scelta di acquisto di prodotti IT, che in realtà si inserisce in un contesto più pragmatico di risparmio energetico.

Il rispetto ambientale e il business eco-compatibile stanno diventando in Europa un criterio di selezione dei prodotti per chi i responsabili IT d’azienda.

Lo confermano i dati della ricerca dell’Istituto di Ricerca tedesco IFAK (Institut für Automation und Kommunikation) di Magdeburgo, commissionata da Kyocera Mita, società afferente al mondo del Print & Document Management.

I 671 dipendenti coinvolti, appartenenti a differenti Paesi e in particolare Italia, Francia, Germania, Inghilterra, Olanda e Spagna, hanno espresso il proprio parere sul fattore ecologico come discriminante di business management.

Il 76% dei dipendenti riconosce nel fattore ecologico una componente determinante sulla scelta di acquisto di prodotti informatici, anche se l’88% dichiara di essere poco informato sull’impatto ambientale causato dai prodotti d’ufficio.

Il 66% circa è convinto dell’importanza di acquisto di prodotti certificati per il rispetto delle norme ambientali e sostiene che la diffusione del Green IT permette di acquisire una consapevolezza sempre maggiore sui temi della sostenibilità ambientale.