Tratto dallo speciale:

Prestiti garantiti per PMI e midcap con IGLOO

di Alessandra Gualtieri

In arrivo 170 milioni di finanziamenti e prestiti garantiti alle PMI e midcap italiane grazie alla nuova piattaforma IGLOO, supportata dal FEI e dalla BEI.

Nuove opportunità di finanziamento per circa 800 PMI e midcap italiane, soprattutto per investimenti secondo criteri di transizione green e sostenibilità (per una quota pari a 37,5 milioni di euro). La piattaforma mira ad offrire un canale di finanziamento alternativo per facilitare l’erogazione di finanziamenti alle PMI e l’accesso ai mercati dei capitali.

Ad erogarli sarà IGLOO (Italian Guaranteed Loan Origination platfOrm) nuova piattaforma per i prestiti garantiti basata sulla cartolarizzazione di crediti garantiti dallo Stato finalizzata a concedere liquidità alle imprese italiane grazie al supporto del Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI), che contribuirà con un investimento di 50 milioni di euro per l’acquisto diretto di titoli senior e/o mezzanine.

Ulteriori 120 milioni di euro saranno forniti da partner dell’iniziativa e investitori istituzionali italiani. Come ha spiegato Alessandro Tappi, Chief Investment Officer del FEI:

Grazie a questa nuova piattaforma, IGLOO, che vede coinvolti insieme operatori privati e istituzioni pubbliche, le imprese Italiane beneficeranno di ulteriori fondi per promuovere i propri investimenti verdi e sostenibili.

Ciascun finanziamento del portafoglio cartolarizzato godrà della garanzia pubblica del Fondo di Garanzia per le PMI e dei criteri di azione per il clima e la sostenibilità ambientale definiti dalla Banca Europea per gli Investimenti (BEI) e applicati dal FEI.

L’iniziativa è già operativa e seleziona imprese meritevoli per la concessione dei finanziamenti, con un occhio attento al difficile situazione generatasi con la guerra tra Russia e Ucraina, soprattutto per le imprese esportatrici verso questi paesi.  L’operazione è promossa da operatori non bancari (Gruppo MOL e Gruppo NSA) ed i prestiti sono erogati e gestiti da sussidiarie del Gruppo MutuiOnline. Banca Finint, infine, partecipa come sponsor e master servicer.