Tratto dallo speciale:

EITO: il mercato Mobile trainerà l’ICT nel 2011

di Noemi Ricci

scritto il

Il mercato ICT italiano crescerà nel 2011 soprattutto grazie al grande successo del comparto mobile, con i netbook che mietono sempre maggiori consensi anche da parte di aziende e professionisti

L’EITO (European Information Technology Observatory) prevede una crescita di +1,6% per il mercato italiano ICT nel 201,1 trainata dal comparto mobile. Le vendite di computer mobili cresceranno, secondo gli esperti ANITEC ed EITO, (+10%) toccando i 2,6 miliardi di euro di fatturato alla fine del prossimo anno.

Un successo trainato dal boom di Internet e di terminali mobili come i netbook usati nella gran parte dei casi per navigare sul Web, anche da parte dei professionisti per lavorare fuori ufficio. Gli analisti prevedono una crescita per questi dispositivi di +12%.

Sempre meno utenti, invece, scelgono di acquistare un computer desktop: persino nelle aziende la mobilità la fa da padrone. I pc desktop caleranno quindi a -9%, scendendo a quota 967 milioni di euro.

Nel complesso, il mercato ICT italiano ha totalizzato quest’anno 65 miliardi di euro e per il 2011 si prevede una crescita del mercato IT più ingente (+2,5% per 5 miliardi di euro) di quella delle TLC (+1,2% per 41 miliardi di euro).

Dunque l’Italia presenterà per il prossimo anno un andamento in linea con quello europeo, dove è prevista una crescita per l’ICT di +2,3% per un totale di 659 miliardi di euro. La componente IT salirà del +3,9%, mentre quella Tlc rimarrà pressoché stabile.