Elezioni Europee 2019, come si vota

di Redazione PMI.it

scritto il

Elezioni Europee 2019 del 26 maggio: orario seggi, fac-simile schede, regole e istruzioni di voto per Parlamento Europeo, Comuni e Regioni in cui ci sono le Amministrative.

Seggi aperti solo domenica, per eleggere 751 deputati europei (76 i rappresentanti italiani), oltre 3mila e 800 sindaci e consigli comunali, un presidente di Regione: sono i numeri della tornata elettorale del 26 maggio che all’appuntamento con il voto europeo somma quello amministrativo.

Amministrative

Si eleggono il nuovo presidente e consiglio regionale del Piemonte, i sindaci di sei capoluoghi, Firenze, Bari, Perugia, Cagliari, Potenza Campobasso. Sui relativi portali si possono trovare i fac simile delle schede, le regole per il voto, gli orari di apertura delle urne e degli uffici comunali (ad esempio, per richiedere la tessera elettorale).

Europee

Per il voto europeo, domenica 26 maggio i seggi sono aperti dalle 7 di mattina alle 23 di sera. I deputati sono in tutto 751 (compreso il presidente), l’Italia ne elegge 76, attraverso cinque circoscrizioni. Il sistema elettorale è proporzionale, con una soglia di sbarramento al 4% (i partiti che non raggiungono il quorum non entrano nel Parlamento Europeo).

Ecco le schede elettorali relative alle cinque circoscrizioni:

Circoscrizione 1:

Italia nord-occidentale.

Comprende Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia.

 

Circoscrizione 2:

Italia nord-orientale.

Comprende Veneto, Trentino-Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna.

Circoscrizione 3:

Italia centrale

Comprende Toscana, Umbria, Marche, Lazio.

Circoscrizione 4:

Italia meridionale.

Comprende Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria.

Circoscrizione 5:

Italia insulare

Comprende Sicilia, Sardegna: elegge 8 parlamentari.

L’elettore barra il simbolo della forza politica che intende votare e può esprimere fino a tre preferenze, inserendo nella scheda i nomi dei candidati.

Attenzione: non si possono scegliere tre candidati dello stesso sesso. Nel caso, verrà ritenuta valida solo la prima preferenza, mentre le due successive verranno cancellate.

Bisogna presentarsi al seggio muniti di tessera elettorale e documento di identità. E’ possibile chiedere il duplicato della tessera elettorale agli uffici del proprio ente locale, anche nella domenica del voto.

Tutti i portali delle amministrazioni riportano i dettagli, le regole e le liste dei candidati. Anche il Ministero dell’Interno.  Nella sezione “Elezioni trasparenti – Elezioni Europee 2019 – Liste e candidati, si possono consultare le liste dei candidati di tutte le circoscrizioni: per ogni candidato è presente un curriculum vitae.

Segnaliamo infine l’app Eligendo Mobile, che consente di avere tutti i dati relativi alla propria circoscrizione sul proprio smartphone, e di seguire poi l’andamento dello scrutinio.

I Video di PMI

Italia fuori dall’Euro: le ragioni del sì e del no