Contabili aziendali strategici per le Pmi

di Noemi Ricci

scritto il

Cambia il ruolo del contabile aziendale, sempre più partecipe nelle decisioni strategiche: aumentano i compensi ma anche le richieste delle imprese, in cerca di veri e propri business partner.

Il contabile aziendale sta assumendo con il tempo un ruolo strategico per le piccole e medie imprese e, con l’aumentare delle responsabilità, salgono anche i compensi: lo rivela la “Global Salary Guide 2010-2011”, della società di recruitment Robert Half, secondo cui, sempre di più, il professionista amministrativo partecipa alle decisioni strategiche e operative dell’azienda.

In particolare nelle Pmi i responsabili contabili dopo 3-5 anni guadagnano tra i 35.000 e i 40.000 euro; dopo i 6-9 anni tra i 40.000 e i 50.000; dopo 10-15 anni tra i 50.000 e i 60.000; oltre i 15 anni 65.000 – 80.000 euro.

Il 70% degli oltre 2.800 direttori finanziari e risorse umane intervistati in 11 paesi del mondo ritiene che la professione dei responsabili finanziari sia cambiata in maniera sostanziale nell’arco di cinque anni, facendoli diventare sempre più attivi nella definizione delle strategie di business e commerciali dell’azienda.

A sostenere il cambiamento sono le stesse imprese. In Italia, il 63% investe in corsi interni ed il 25% in corsi esterni, la stessa percentuale punta su attività di affiancamento e sviluppo delle persone come il coaching (25%), mentre il 23% si affida al mentoring (23%) e il 19% coinvolge i contabili in riunioni di gruppo con i responsabili delle altre divisioni aziendali.

Così a cambiare non è solo il coinvolgimento dei professionisti, ma anche le richieste delle imprese: il 40% cerca persone con competenze specialistiche, il 36% guarda alle spiccate capacità comunicazionali, il 28% alla predisposizione al lavoro di squadra (28%), conoscenza approfondita delle normative (26%), elevate competenze informatiche (25%) e visione strategica (20%).

In sostanza si cercano sempre di più professionisti capaci di svolgere un ruolo da business partner «che significa aiutare il management nel raccogliere e interpretare dati finanziari sempre più sofisticati e complessi, a supporto delle loro decisioni strategiche. – spiega Carlo Caporale, Associate Director di Robert Half – Se a questo aggiungiamo che la capacità di previsione dei dipartimenti amministrativi è diventata fondamentale per le aziende, soprattutto durante la flessione economica, è facile capire la centralità che questo ruolo va assumendo».