Tratto dallo speciale:

Occupazione, nuove speranze dall’ICT

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Confindustria Servizi Innovativi: l'ICT contrasta la disoccupazione in Italia, con un trend di nuove assunzioni del 2,1% nel primo semestre 2010, soprattutto nel Nord Est e Ovest.

L’occupazione in Italia ha registrato -0,9% nel primo trimestre 2010, con il settore Industria che soffre di più la crisi economica (-5,4%). L’unica nota positiva la registrano ICT e Servizi innovativi (+2,1%). Sono questi i primi dati comunicati da Confindustria Servizi innovativi e tecnologici, nel suo ultimo rapporto.

Il dato ICT giunge dopo un primo trimestre estremamente positivo (+2,5%) e un secondo trimestre comunque soddisfacente (+1,8%).

In totale, 50.000 nuovi posti di lavoro, in buona parta lavoro indipendente a sfavore di quello dipendente, che cresce solo del +0,7%.

Confindustria evidenzia l’occorrenza di due trimestri consecutivi in crescita occupazionale, ovvero una situazione che non si verificava dal 2007. D’altronde il mercato ICT è tra i pochi che sembrano riemergere dalle ceneri della crisi, con incremento degli ordinativi effettuati e una forte ripresa delle vendite, anche in termini di Export.

Le regioni del Nord Ovest continuano a trainare la crescita, (+8,9%), seguite da Nord Est (+7,1%). Meno bene la crescita al Centro (+2%) e malissimo, invece, nelle regioni del Sud, dove l’occupazione continua a calare fino a -4.7%.

Confindustria farà il punto della situazione oggi al convegno”Se l’Italia punta sull’ICT – Ostacoli, strumenti e potenzialità per rilanciare la crescita e conquistare nuovi mercati”. Interverranno Luca Paolazzi, Direttore Centro Studi Confindustria, Daniele Franco di Bankitalia, Giampaolo Galli, Direttore Generale Confindustria, Paolo Gentiloni, Presidente Forum ICT, Paolo Romani, Ministro dello Sviluppo Economico ed Emma Marcegaglia, Presidente Confindustria.

I Video di PMI

SPID: Guida al rilascio dell’identità digitale