Tratto dallo speciale:

Riforma Pensioni anche per Difesa e Sicurezza, ex Enpals e INPDAP

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Pensioni: approvato il regolamento che cambia i requisiti di accesso alla pensione per il comparto Difesa e Sicurezza, Vigili del fuoco e Soccorso Pubblico, iscritti a Fondi INPS, ex-ENPALS ed INPDAP: i dettagli.

Cambiano i requisiti per accedere alla pensione anche per ex ENPALS ed INPDAP, oltre che per le categorie finora con regolamenti a sè: il CdM ha approvato lo schema che applica loro le regole della Riforma delle Pensioni Fornero come previsto dall’articolo 24, comma 18, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201 (Decreto Salva Italia).

=> Vai allo Speciale Pensioni

La nuova armonizzazione dei requisiti minimi di accesso al sistema pensionistico coinvolge le categorie professionali finora con requisiti di accesso alla pensione diversi da quelli previsti dall’assicurazione generale obbligatoria:

  • comparto difesa-sicurezza,
  • vigili del fuoco e soccorso pubblico
  • categorie di personale iscritto ai Fondi l’INPS,
  • ex-ENPALS e l’ex-INPDAP

=> Scopri come calcolare la pensione futura con il simulatore online

I nuovi requisiti entrano in vigore dal 1° gennaio 2013. Lo schema di regolamento, tuttavia, dovrà essere esaminato e approvato dalle competenti Commissioni parlamentari e dal Consiglio di Stato.

Fondamentalmente, per vigili del fuoco, operatori del soccorso pubblico, carabinieri, guardie di finanza, poliziotti a ordinamento civile e personale militare delle Forze armate polizia, verranno incrementati gradualmente i requisiti di accesso alla pensione di vecchiaia.

=>Calcola la pensione con sistema retributivo, contributivo o misto

Verranno comunque mantenute, sottolinea una nota del CdM, condizioni e requisiti di accesso al sistema pensionistico tipici delle carriere di queste tipologie di lavoratori.

Poi ci sono anche gli iscritti al fondo dello spettacolo, gli spedizionieri doganali, i lavoratori del settore marittimo e i lavoratori delle miniere, cave e torbiere.

Per questi ultimi aumenta di un anno il requisito di accesso alla pensione di vecchiaia e quello per la pensione anticipata il requisito minimo contributivo passa a 37 anni e due mesi per il 2013, e a 37 anni e tre mesi per il 2014.

=>Scopri la tua posizione previdenziale INPS e l’estratto conto contributivo