Occupazione femminile nelle PMI, al via il progetto europeo

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Occupazione femminile: progetto UE nelle PMI cooperative per promuovere il ruolo delle donne nei processi decisionali, la partecipazione rosa nei CdA e la conciliazione tra lavoro e famiglia.

Ha preso il via il progetto europeo volto a promuovere e favorire i percorsi lavorativi al femminile all’interno delle PMI. In Italia, tra le cooperative partner del progetto, ci sono Agci, Confcooperative e Legacoop.

L’iniziativa, intitolata “Donne attive nelle PMI: pratiche innovative di promozione della donna co-imprenditrice nelle PMI europee e nelle relazioni industriali” è articolato su due filoni: rafforzare il ruolo delle donne nei processi decisionali e promuovere le politiche di conciliazione tra vita privata e vita professionale.

Il progetto sperimentale si pone come obiettivo quello di analizzare le situazioni nazionali e i modelli esistenti e replicabili in tema di:

=> Quote rosa, leggi gli altri approfondimenti di PMI.it

In Italia le organizzazioni cooperative partecipanti hanno già messo in campo delle proprie iniziative.

È il caso del “Progetto per lo sviluppo della dirigenza istituzionale femminile” dell’Agci; di “Fil. Famiglia, Impresa, Lavoro” di Confcooperative per favorire la conciliazione fra lavoro e famiglia; di “Valorizzazione delle risorse umane in ottica di genere” di Legacoop.

Alla base del progetto c’è la convinzione che la donna debba essere sollevata dal carico familiare che per questioni culturali ancora grava quasi esclusivamente sulle sue spalle, ostacolando carriera e sviluppo professionale femminile.

I Video di PMI

Aspettativa dal lavoro