Pmi Lombardia, in arrivo 130 mln con Frim-Fesr per Ricerca e Innovazione

di Noemi Ricci

scritto il

Presentato il primo bando Fesr su Ricerca e Innovazione, il Frim-Fesr che porterà alle Pmi lombarde 130 milioni di euro. Fino al 10 febbraio per presentare le domande

In arrivo 130 milioni di euro per le piccole e medie imprese lombarde, grazie al Fondo di Rotazione per l’imprenditorialità (Frim), iniziativa della Regione Lombardia.

Il primo bando Frim-Fesr (Fondo europeo di sviluppo regionale) su Ricerca e Innovazione, attivato nell’ambito del Programma Operativo Regionale 2007-2013 (Por), è stato presentato dall’assessore regionale all’Industria Romano La Russa, che ha promesso tempi di istruttoria nettamente più veloci del bando precedente.

L’esperienza maturata, ha spiegato l’assessore, dovrebbe permetterà di evitare criticità come i ritardi, che rischierebbero di danneggiare le imprese in attesa di finanziamento, soprattutto in questo momento di crisi.

Migliorata anche la definizione dei requisiti di accesso. Il finanziamento Frim-Fesr prevede un tasso fisso agevolato dello 0,5%, con durata massima 7 anni per un totale di investimenti fino a 2 milioni di euro.

I fondi previsti dal pacchetto anticrisi regionale sono nel complesso pari a un miliardo di finanziamenti diretti, oltre ai 3 miliardi del fondo di garanzia.

Si parte dunque con questi 130 milioni di euro cosìsuddivisi: 35 milioni di dotazione iniziale per Ricerca e Innovazione con il bando Frim-Fesr, che potrà aumentare fino a 70 milioni e altri 60 milioni per lo sviluppo aziendale (trasferimento e consolidamento) con il bando Frim la cui pubblicazione è prevista a breve.

La data ultima per la presentazione delle domande è fissata al 10 febbraio. Per farlo è sufficiente registrarsi al Sistema Informativo Integrato della Programmazione Comunitaria 2007-2013, accedere al menù “Programmazione Comunitaria 2007-2013” del sito di Regione Lombardia e quindi alla sezione “Fesr”.