Microsoft investe sulla e-Competence IT nella Ue

di Noemi Ricci

scritto il

Microsoft annuncia nuovi investimenti per 5 milioni di euro in progetti in partenariato con le organizzazioni non governative per promuovere le competenze e la crescita professionale in Europa

Microsoft ha annunciato ieri che investirà altri 5 milioni di euro – tra finanziamenti e software – in partnership con organizzazioni non governative (NGO) per l’avvio di progetti di formazione in 30 paesi dell’Unione Europea, attraverso il Community Technology Skills Program.

L’iniziativa fa parte di un impegno a lungo termine intrapreso dalla società e volto a promuovere competenze e crescita professionale creando nuove opportunità per i soggetti svantaggiati come disoccupati, anziani e persone con disabilità.

La società di Redmond si è quindi impegnata, nonostante l’attuale clima economico, ad aumentare gli investimenti con progetti e iniziative di partnership in tema di formazione, occupazione, alfabetizzazione digitale e sviluppo di skills ave; IT.

Lo scopo è proprio quello di formare nuove figure professionali con forti competenze IT da introdurre nel mercato del lavoro, per alimentare la crescita economica dell’Europa, colmando l’attuale gap: quasi 300 milioni di europei senza alcuna “e-competenza“.

I fondi Microsoft per combattere l’e-deficit di competenze coinvolgerà nei prossimi tre anni 4,7 milioni di persone in oltre 3000 Community Technology Centers in tutta Europa.

La Ue ha riconosciuto il merito di Microsoft in tal senso, selezionando nove comunità basate su progetti sostenuti dalla società in sei delle categorie per l’UE Ministerial e-Inclusion Conference Awards 2008.