DTC Lazio, audizione per distretto tecnologico

di Noemi Ricci

scritto il

Aperte le iscrizioni per presentare proposte progettuali sui fondi per l'avvio del Distretto Tecnologico per i Beni e le Attività Culturali all'audizione pubblica che si terrà il 21 novembre

I fondi per l’avvio del DTC Lazio, Distretto Tecnologico per i Beni e le Attività Culturali, aprono le porte a operatori finanziari e imprenditoriali, enti pubblici, associazioni culturali, centri di eccellenza e organismi di ricerca operanti nel settore.

Mediante un’audizione pubblica, quindi, anche le Pmi potranno presentare proposte progettuali su soluzioni tecniche amministrative e finanziarie per migliorare l’utilizzo dei fondi previsti dall’Accordo di Programma Quadro 6 approvato dal Ministero dell’Istruzione, università e ricerca, Ministero dello Sviluppo economico, Ministero per i Beni e le attività culturali e Regione Lazio.

Ciascun partecipante avrà l’opportunità di presentare la propria proposta di progetto durante l’incontro che si terrà presso la Sala Tirreno della Regione Lazio venerdì 21 novembre prossimo alle ore 9.30.

La partecipazione è libera, previa registrazione online mediante il sito Filas. Sempre attraverso il sito si può inviare la propria proposta progettuale compilando il format predefinito.

Tutte le risposte saranno pubblicate sul sito Filas nell’Area FAQ dell’Area Audizione Pubblica DTC.
Il progetto DTC si propone di incentivare le sinergia tra ricerca e industria, e l’introduzione dell’innovazione anche nel campo dei beni culturali come motore di sviluppo e crescita economica delle imprese del territorio, attraverso il cofinanziamento di progetti innovativi.
Le potenziali 1800 aziende del Lazio che possono accedere al bando, dovranno infatti considerare un proprio investimento pari al 30% della spesa finale.