ABI e Confindustria sostengono il dialogo banca-impresa

di Noemi Ricci

scritto il

Siglato accordo tra Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici e ABI Acquisti per rafforzare la cooperazione tra mondo bancario e imprenditoriale, creando nuove opportunità di sviluppo

Continua l’impegno del mondo bancario e imprenditoriale sul fronte della collaborazione tra banche e imprese del terziario avanzato e dell’Information and Communication Technology (ICT).

È stato infatti siglato a Roma l’accordo tra Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici e ABI Acquisti – il consorzio creato dall’ABI per sviluppare attività di ottimizzazione dei processi di sourcing e procurement in banca e acquisizione sul mercato di beni e servizi.

L’obiettivo comune è rafforzare confronto e dialogo tra le due realtà, anche attraverso la realizzazione di una serie di azioni congiunte e progetti condivisi per accrescere e assicurare qualità, efficienza e efficacia dei processi in ambito sourcing e procurement bancario.

Il protocollo d’intesa prevede, in particolare, che le due parti favoriscano la standardizzazione della domanda di beni e servizi per razionalizzare l’offerta e incrementare la competitività del settore.

Al centro dell’alleanza è soprattutto il dialogo tra banche e imprese tecnologiche, per realizzare una Business Community allargata alle banche.

Infine, l’impegno reciproco è anche volto ad orientare le aziende verso scelte di sviluppo sostenibile, stimolando nuovi comportamenti in tema di green procurement e management legati alla responsabilità sociale d’impresa.