Garanzia Giovani: i CV alle Agenzie per il Lavoro

di Barbara Weisz

scritto il

Le Agenzie per il Lavoro possono scaricare i curricula degli under 30 iscritti al Piano Garanzia Giovani dal portale ClicLavoro: bonus occupazionale e opportunità di impiego.

Incentivare l’incontro fra domanda e offerta di lavoro puntando sul bonus occupazionale: con questo obiettivo il Ministero mette a disposizione delle Agenzie per il Lavoro i curricula degli under 30 già profilati, tra gli oltre 500mila iscritti al portale Garanzia Giovani (portale nazionale o portali regionali). Con una nota del 19 giugno, vengono fornite le indicazioni tecniche e operative per accedere ai dati.

=> Garanzia Giovani e assunzioni: criteri per la profilazione

Curriculum

Le Agenzie per il Lavoro possono importare presso i propri sistemi i CV dei giovani presenti sulla banca dati sottostante il portale ClicLavoro, contrassegnati dal “logo” di Garanzia Giovani e dall’indice di profilazione (nell’area riservata del portale è presente un apposito link). Questa possibilità è riservata alle Agenzie per il Lavoro iscritte all’albo (Dlgs 276/2003), e prevede il rispetto delle norme a tutela dei dati personali.

Incentivo

I profili messi a disposizione sono completi dell’indicazione sul bonus occupazione spettante. Come è noto, infatti, il programma Garanzia Giovani prevede per le imprese un bonus occupazionale che può variare da 1.500 a 6mila euro, a seconda del contratto e della profilazione del giovane. L’incentivo riguarda le assunzioni effettuate tra il 3 ottobre 2014 e il 30 giugno 2017.

=> Bonus occupazione: nuove regole e plafond

Meccanismo

La procedura prevede che dopo l’iscrizione i giovani vengano chiamati a un colloquio presso un centro per l’impiego, in base al quale viene loro attribuito un indice di profilazione (bassa, media, alta, molto alta), proporzionale alla difficoltà di trovare lavoro. Il bonus occupazione è messo a disposizione dall’INPS e incentiva contratti a tempo indeterminato, oppure a tempo determinato di almeno sei mesi, i contratti di somministrazione, l’apprendistato professionalizzante.

=> Garanzia Giovani: il grande flop

Il ministero ricorda che le Agenzie per il Lavoro iscritte all’Albo sono tenute, in base al combinato dell’articolo 5, comma 1, lettera f e  dell’articolo 15 del Dlgs 276/2003, all’interconnessione e al conferimento dei dati alla Borsa Continua Nazionale del Lavoro (BCNL), attraverso il portale ClicLavoro. In particolare, devono inserire i CV degli utenti e tutte le altre informazioni di cui sono in possesso. Per questo motivo, si legge nella nota, si è ritenuto che le Agenzie per il Lavoro siano

«i soggetti privilegiati per garantire un più efficace incontro fra domanda e offerta di lavoro, con specifico riferimento ai giovani iscritti al Programma Garanzia Giovani e già profilati». 

I Video di PMI