Assunzione agevolate: indietro le decontribuzioni per giovani e donne

di Redazione PMI.it

scritto il

Nel 2021 boom di assunzioni agevolate dalla misura Decontribuzione Sud, mentre Esonero Giovani e Incentivo Donne al 100% attendono in disco verde UE.

Le agevolazioni contributive per incentivare l’occupazione dei lavoratori dipendenti nel settore privato sono aumentate con la crisi Covid: per contrastarne gli effetti economici, sono stati istituiti numerosi interventi a beneficio delle assunzioni. Mentre nel 2020 si era registrata una frenata rispetto all’anno prima per quanto concerne gli incentivi ordinari (con l’eccezione delle trasformazioni dei rapporti di apprendistato), dovuta anche all’inizio del periodo di emergenza sanitaria, prendendo in esame anche le nuove agevolazioni  si arriva ad una crescita del 20% per le assunzioni agevolate e del 62% per le variazioni contrattuali (ossia le stabilizzazioni), trainata dalle misure del Decreto Agosto (DL n.104/2020).

A fare il punto è un nuovo Focus INPS sulle agevolazioni contributive dal 2019 ad oggi, da cui emergono anche altri dati salienti: raddoppia l’incidenza delle assunzioni agevolate rispetto al totale dei rapporti attivati (+16% nel 2020 contro il +9% nel 2019), dato che schizza a +221,5% sul 2020 e +112,6% sul 2019 nel primo semestre 2o21, grazie soprattutto all’incentivo “Decontribuzione Sud”.

Rispetto al primo semestre 2020, aumentano i rapporti instaurati con contratto di apprendistato (+25%) e con “Incentivo Donne” (+18%), che però diminuiscono se confrontati con il periodo pre-pandemia. In calo anche “Esonero Giovani” (-64,6% rispetto al 2020 e -76,4% rispetto al 2019), rimaste ferme in attesa di autorizzazione da parte della Commissione Europea
sull’aumento al 100% dello sgravio per entrambe le misure, come disposto dalla Legge di Bilancio 2021 (L. 178/2020).

Il settore con il maggior numero di incentivi erogati è quello del commercio all’ingrosso e al dettaglio, così come riparazione di autoveicoli e motocicli, trasporto e magazzinaggio, servizi di alloggio e restaurazione. Le assunzioni incentivate di donne riguardano maggiormente i settori legati alle attività professionali, scientifiche e tecniche, all’amministrazione e ai servizi di supporto. La percentuale di donne più alta si registra in ambito amministrazione pubblica e difesa, assicurazione sociale obbligatoria, istruzione; sanità e assistenza sociale.

Per apprendistato che Decontribuzione Sud, la metà dei rapporti di lavoro è instaurato da imprese fino a 15 dipendenti, Esonero Giovani imprese con più di 100 dipendenti.