Medici a scuola: cercasi specializzandi e pensionati

di Redazione PMI.it

scritto il

La nuova ordinanza della Regione Toscana per reclutare medici laureati non specializzati e pensionati da inserire nelle scuole.

La Regione Toscana, attraverso una nuova ordinanza, concede alle ASL locali la possibilità di attivare specifiche procedure per reclutare personale medico da inserire negli istituti scolastici, professionisti chiamati a svolgere le attività sanitarie previste dai protocolli del Ministero dell’Istruzione in vista dell’apertura dell’anno scolastico in tempo di Covid.

=> Medici italiani in fuga all'estero

Secondo l’ordinanza, le risorse professionali dovranno garantire la più larga copertura possibile alle esigenze di sicurezza sanitaria delle 460 istituzioni scolastiche toscane, che contano complessivamente 2600 plessi.

Le procedure di selezione sono destinate ai laureati in medicina iscritti all’Ordine, anche non in possesso di specializzazione, così come ai medici in pensione. L’elenco dei candidati dovrà essere reso disponibile entro il 30 di settembre. Per i medici che saranno reclutati sono previsti specifici contratti libero professionali che avranno durata pari a tutto l’anno scolastico.

I Video di PMI