Lombardia: 200 milioni di credito bancario per le Pmi

di Roberto Rais

scritto il

Grazie ad un accordo tra Assolombarda e Intesa SanPaolo, le piccole e medie imprese della Lombardia potranno avere a disposizione fino a 200 milioni di euro che l’istituto di credito utilizzerà  per nuovi finanziamenti a sostegno del capitale circolante delle aziende con sede nella provincia di Milano.

L’ovvio obiettivo che tale iniziativa si propone di raggiungere, è quello di supportare le PMI locali nel superamento del momento di criticità  della propria liquidità , spesso messa a dura prova dai ritardi negli incassi dei crediti della clientela.
Ciò è frequentemente fonte di sbilanci di cassa, che l’azione concordata tra Assolombarda e Intesa SanPaolo si propone di ridurre.

L’iniziativa offrirà  alle imprese nuovi prestiti per un importo massimo di 250 mila euro per azienda, con il limite inderogabile del 25% dei fidi ordinari già  attivati dalla stessa impresa.

Ad essere potenzialmente interessate dall’intesa, circa 2.500 piccole e medie imprese, con la previsione di una copertura dei rischi pari al 50% da parte dei Confidi.

Vista e considerata la necessità  di una massima tempestività  nell’erogazione di queste linee di credito, Intesa SanPaolo si è impegnata a riservare a tali richieste dei canali privilegiati.

I Video di PMI

Quota 100: regole, pro e contro