Misure anticrisi per PMI sarde

di Redazione PMI.it

scritto il

Quattro nuovi interventi anticrisi a favore delle imprese sarde: Fondo per la patrimonializzazione, minibond, cambiali finanziarie e obbligazioni convertibili.

Sono quattro i nuovi strumenti anticrisi varati dalla Regione Sardegna e dalla SFIRS, interventi volti a favorire le piccole e medie imprese ma anche le società cooperative e le SpA, precisamente il Fondo per la patrimonializzazione delle imprese, minibond, cambiali finanziarie e obbligazioni convertibili. Azioni finalizzate a rilanciare l’internazionalizzazione e a incentivare l’occupazione sull’isola.

=> Nuove imprese sarde: IRAP azzerata per 5 anni

Risorse anticrisi

Come ha spiegato l’assessore regionale al Bilancio Raffaele Paci:

«Intravediamo un po’ di luce e proviamo ad aiutare il sistema: nessun aiuto di Stato, si tratta di un intervento di mercato per garantire maggiore liquidità alle imprese confidando nell’avvio di un circolo virtuoso.»

Fondo di patrimonializzazione

Sono previsti interventi non inferiori a 100mila euro e non superiori a 2,5 milioni per coprire fino al 70% degli investimenti avviati dalle imprese.

Minibond

Per quanto riguarda i Minibond, saranno sostenute almeno 15 imprese di eccellenza che operano in Sardegna.

Cambiali e obbligazioni

In materia di cambiali finanziarie e le obbligazioni convertibili ha espresso il suo pensiero il Presidente della SFIRS Antonio Tilocca:

«Riuscire a finanziarsi in modo alternativo può ridurre i rischi tipici di quando si dipende troppo dal modo tradizionale di ottenere capitale, legato dunque alle banche, e in più consente alle imprese di accedere direttamente al mercato nazionale e internazionale fino a oggi irraggiungibile per chi non era quotato in borsa.»

=> Leggi tutte le news per le PMI della Sardegna