Recupero crediti rapido ed efficace con CreditPMI

di Redazione PMI.it

scritto il

Scegliere un servizio veloce e pratico per risolvere le problematiche legate al recupero crediti consente alle PMI di sviluppare il business senza rischi: ecco offerta e soluzioni combinate di CreditPMI.

logo_creditpmi

ritardi di pagamento rappresentano troppo spesso un ostacolo per le PMI e per lo sviluppo del business aziendale, inevitabilmente compromesso a causa delle difficoltà nel recupero dei crediti. A disposizione delle piccole e medie imprese e dei Liberi Professionisti ci sono tuttavia soluzioni create ad hoc, come CreditPMI, Servizio di Recupero Crediti & Informazioni Commerciali offerto da Ge.Ri. Gestione Rischi, Società operante nel Settore da oltre vent’anni.

Curando le specifiche esigenze delle imprese, CreditPMI fornisce soluzioni mirate che spaziano dall’acquisto di informazioni commerciali al vero e proprio recupero del credito (indipendentemente dal valore della fattura insoluta e dalla sua anzianità), supportando gli imprenditori anche nella gestione del contatto con i clienti debitori e mettendo a disposizione un Credit Specialist dedicato.

La possibilità di caricare direttamente on-line le fatture – attraverso il sito www.creditpmi.it – rende inoltre l’iter più snello e più facile. Attraverso l’area personale, inoltre, il Cliente ha la possibilità di monitorare in tempo reale lo stato di lavorazione della propria pratica, per essere sempre aggiornato.

La praticità del Servizio CreditPMI ha permesso a Ge.Ri. di stringere diverse Convenzioni con numerose Associazioni e Ordini Professionali; non solo singole Aziende tra i Clienti, ma anche Associati e realtà di categoria. 

Dal sollecito all’azione legale

Entrando nel dettaglio della metodologia che regola il recupero dei crediti, la Fase Stragiudiziale prevede l’avvio della pratica e il contatto con un Credit Specialist, un rintraccio anagrafico di reperibilità del debitore e l’invio di una lettera monitoria A/R. A questi step si aggiungono poi solleciti telefonici seguiti da esazione domiciliare e da una lettera di diffida legale. E’ inoltre prevista l’elaborazione del Certificato d’Intervento, valido ai fini della deducibilità fiscale.

Questa fase dura circa 120 giorni e prevede il costo di avvio pratica di euro 50,00 + IVA ad anagrafica.

La Fase Giudiziale si basa invece sull’avvio di un’azione legale – previa autorizzazione dell’impresa cliente – che passa attraverso possibili sequestri conservativi, esecuzioni mobilliari e/o immobiliari, fino all’istanza di fallimento.

Informazioni commerciali

CreditPMI offre anche uno strumento utile per l’acquisizione di informazioni commerciali e per la valutazione completa del livello di affidabilità dei potenziali clienti, consentendo alle imprese di avviare nuovi rapporti commerciali tutelandosi da eventuali rischi di insoluti.

In fase di recupero del credito, attraverso un rintraccio base incluso nell’Attività, il Cliente ha modo di conoscere l’esistenza di beni aggredibili e stabilire un indice di recuperabilità basato sulla solidità finanziaria dei debitori.

È possibile scegliere tra una serie di soluzioni combinate per valutare sia persone fisiche che giuridiche:  dal Pacchetto Cercalo (informazioni su indirizzi e utenze telefoniche) al Pacchetto Trovalo (indirizzi e utenze telefoniche verificati e accertati), dal Pacchetto Patrimonio (descrizione dei beni immobili ed eventuali ipoteche, veicoli intestati e partecipazioni) al Pacchetto Reddito & Affidabilità (indicazioni sul grado di solvibilità del debitore), fino al Pacchetto Patrimonio & Reddito (descrizione dei beni immobili, protesti, veicoli intestati, relazioni con le banche e partecipazioni societarie).

Accesso ai servizi

Tutti i servizi forniti da CreditPMI sono fruibili in modo pratico e veloce: è possibile infatti effettuare una registrazione gratuita, che non ha alcuna scadenza di utilizzo, e caricare le pratiche online in pochi e semplici click.

Un intervento rapido che, nel 70% dei casi, permette di incassare il credito entro i primi trenta giorni dall’avvio dell’istanza di recupero.