Bandi Ue: al via Eco-innovation per Pmi green

di Noemi Ricci

scritto il

L'Unione europea ha dato il via alla quarta edizione di Eco-innovation, il bando dedicato alle Pmi con progetti di sviluppo eco-sostenibile: c'è tempo fino all'8 settembre 2011.

Finanziamenti alle Pmi: è partito il bando di gara dell’Unione Europea Eco-innovation: giunto alla sua quarta edizione, mette in palio il 50% di cofinanziamento dei costi sostenuti dalle imprese per l’avvio di progetti che integrino sensibilità ambientale, innovazione e sostenibilità. Il plafond totale è di 36 milioni di euro.

Un’iniziativa che si rivolge alle piccole e medie imprese eco-sostenibili di respiro internazionale, tecniche già collaudate da portare sul mercato europeo.

Cinque i settori di attività inseriti nel bando: riciclo; prodotti sostenibili per l’edilizia; produzione di cibi e bevande sostenibili; gestione dell’acqua; interventi per rendere eco sostenibili alcune produzioni o ambiti professionali.

C’è tempo fino all’8 settembre 2011 per sottoporre i progetti, la cui durata non dovrà superare i tre anni. Gli esiti si sapranno entro gennaio del 2012, per poi dare il via alla fase attuativa entro il prossimo aprile.

Come sottolineato dal commissario UE all’Ambiente, Janez Potocnik, «si parla di nuovi prodotti, nuovi servizi, nuovi sviluppi della tecnologia, ma anche nuovi modelli di business. Abbiamo bisogno di nuove logiche e modi pensare nell’approccio alla vita ordinaria, sia nella produzione sia nei consumi».

L’obiettivo è dare nuova linfa alle eco-industrie europee, che già oggi danno lavoro a 3,4 milioni di addetti, volgendo lo sguardo agli obiettivi prefissati dall’Unione per il 2020. Il tutto, prestando particolare attenzione alle Pmi, che oggi sono circa 23 milioni e sono responsabili del 60-70% dell’inquinamento dell’industria europea.

___________________________

ARTICOLI CORRELATI