CDP e ABI: Plafond Stabile per le Pmi

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Nuova convenzione CDP e ABI per la creazione di un Plafond Stabile da 8 miliardi di euro in 10 anni, per finanziare lo sviluppo delle Pmi.

Firmata la Terza Convenzione CDP – ABI in favore delle Pmi: la Cassa Depositi e Prestiti alimenterà un nuovo fondo per erogare prestiti bancari alle piccole e medie imprese italiane. Una misura che consentirà di ampliare le linee di credito bancario anche per investimenti a lungo termine.

Un Plafond Stabile (durata 10 anni), che si aggiunge a quelli già previsti di 3,5 e 7 anni. Valore totale, 8 miliardi di euro, dei quali circa 2,4 mld già erogati.

Le risorse messe a disposizione per le scadenze a 3 o a 5 anni potranno essere utilizzate, come attualmente previsto, per il finanziamento di spese di investimento o per incrementi di capitale, mentre quelle destinate a 7 e a 10 anni dovranno essere impegnate solo ai fini di finanziamento agli investimenti.

Altre novità riguardano le regole relative alla durata minima dei finanziamenti alle Pmi, al momento individuate in 12 mesi per tutte le tipologie di finanziamento. Con la nuova Convenzione sarà invece necessario aggiornare la durata minima a due anni per i finanziamenti quinquennali, a tre per quelli a sette anni e infine a cinque per i decennali. Anche le erogazioni da parte della CDP alle banche subiranno una variazione di scadenze, portando un miglioramento in termini flessibilità, passando da mensili a quindicinali.