Pmi Lombardia: bando contributi a sportello

di Noemi Ricci

scritto il

Dalla Regione Lombardia arriva un nuovo bando di contributi a sportello aperto destinato allo sviluppo delle Pmi del territorio, con particolare riguardo a quelle del Tessile

Pubblicato dalla Regione Lombardia, in collaborazione con il sistema locale delle Camere di Commercio, un nuovo bando destinato alle Pmi del territorio che intendono investire in soluzioni innovative, proposte attraverso: qualificazione del fattore umano (formazione all’innovazione) per garantire i livelli occupazionali, sviluppo di progetti di ricerca, deposito di brevetti e marchi e sviluppo di piani di marketing internazionale.

Possono partecipare le Pmi attive in tutti i settori economici, con particolare attenzione per le imprese del Tessile e Abbigliamento (definite secondo la Classificazione ATECO 2002).

Sono invece escluse le imprese che operano nei settori Autotrasporti, pprodotti agricoli previsti nell’Allegato I del Trattato UE, Pesca e Acquacoltura, Carboniero, Industria Siderurgica, Costruzioni e riparazioni navali, produzione di fibre sintetiche e Industria automobilistica.

I contributi verranno erogati per coprire il 40% (60% per le imprese tessili) delle spese immateriali, per un massimo di 20mila euro.

Il tutto è previsto con modalità a sportello aperto e con il coinvolgimento di centri di ricerca e di trasferimento tecnologico internazionali, ed istituzioni di commercio internazionale di comprovata fama.

Non è prevista una scadenza per la presentazione delle domande (che deve avvenire online), che verranno accettate qualora i progetti vengano ritenuti ammissibili, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.