Fondo Pmi: a battesimo la Sgr per gli investimenti per le piccole e medie imprese

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Ai nastri di partenza il "Fondo italiano di investimento per le Pmi", la Sgr promossa dal Ministero dell'Economia. Un miliardo di euro in favore delle piccole e medie imprese italiane

A battesimo domani, giovedì 18 marzo, il Fondo italiano di investimento per le Pmi, la Sgr (Società di gestione del risparmio) con una dotazione iniziale di un miliardo di euro. Lo ha annunciato Andrea Montanino, dirigente generale del Ministero dell’Economia e delle Finanze nel corso del convegno annuale dell’AIFI.

Costituito in seguito all’accordo tra il Ministero e principali istituti di credito italiani, il Fondo si rivolge a circa 15mila imprese italiane con fatturato tra 10 e 100 mln di euro.

Obiettivo, facilitare aggregazione e patrimonializzazione delle Pmi. Alla dotazione iniziale si potranno aggiungere nuove risorse: dipenderà dai soci procedere con una raccolta ulteriore. Il fondo per le Pmi investirà direttamente con quote di minoranza, oltre a fare co-investimenti, sottoscrivere altri fondi e compiere operazioni di “quasi” equity.

Atteso dunque per domani l’incontro a Milano, presso la prefettura, alla presenza del Ministro Giulio Tremonti e degli esponenti dei più importanti gruppi bancari.

Contestualmente, verrà ufficializzata la composizione del Cda della società (11 membri), con presidente Marco Vitale, economista dell’Università Bocconi e A.d. Gabriele Cappellini, direttore generale B.Mps venture sgr.

La Sgr del Fondo italiano di investimento, spiega Montanino, avrà sette consiglieri in rappresentanza dei soci costituenti più tre consiglieri indipendenti e l’amministratore delegato, per un totale di 11 consiglieri.

I Video di PMI