UIR e Intesa Sanpaolo: 300 mln per le Pmi romane

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

UIR e Intesa Sanpaolo hanno siglato un accordo per l'afflusso di credito delle Pmi di Roma e provincia con 300 mln di euro. In più, Intesa Sanpaolo ricostituisce plafond da 5 mld di euro per ltutte le Pmi italiane

In arrivo 300 milioni di euro di nuovi finanziamentiper favorire l’acceso al credito delle Pmi di Roma e provincia. Questo il risultato dell’accordo firmato tra l’Unione Industriali e imprese di Roma (UIR) e Intesa Sanpaolo, formalizzato durante l’incontro di venerdì 5 febbraio “Crescere insieme alle imprese – sostegno per le Pmi del territorio“.

Oltre 2.500 imprese associate potranno accedere alle risorse, tramite strumenti specifici per: rafforzamento patrimoniale, flessibilità dei finanziamenti, sostegno alla liquidità aziendale.

In più Intesa Sanpaolo ha reso noto di aver ricostituito il plafond di 5 miliardi di euro a sostegno delle piccole e medie imprese dell’intero territorio nazionale, a seguito dell’utilizzo da parte delle Pmi di circa 2 miliardi di euro negli scorsi sei mesi. Questi ultimi erano stati stanziati nell’ambito dell’accordo per fornire liquidità alle imprese raggiunto con Confindustria il 3 luglio 2009.

Il presidente UIR, Aurelio Regina, ha sottolineato come la Capitale sia «un’area economia importante che è sempre cresciuta in maniera doppia rispetto al paese» e l’importanza di questo accordo, considerando che negli ultimi tempi si è assistito ad «un progressivo rallentamento dei flussi di credito verso le imprese» da parte degli istituti di credito.

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali