Tratto dallo speciale:

Finanziamenti UE: nuovi requisiti per start-up e imprese sociali

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Approvato dal Consiglio UE il nuovo regolamento per i finanziamenti europei a start-up e imprese sociali: ecco le nuove regole e i requisiti per l'accesso, ed i nuovi strumenti come il passaporto europeo.

Modificati i requisiti di accesso ai finanziamenti UE a start-up e imprese sociali, in base a nuovi criteri volti a migliorare l’accesso al credito delle PMI e quindi la crescita competitiva del tessuto produttivo comunitario.

=> Scopri tutti i Finanziamenti Europei alle PMI

Si tratta dei regolamenti del Single Market Act che riguardano i fondi destinati alla fornitura di capitali per le piccole e medie imprese nella fase di avvio delle attività (start-up) e imprenditoria sociale (con focus sugli strumenti di investimento disponibili, strumenti di debito e piccoli prestiti).

Per queste due categorie di destinatari dei finanziamenti UE, sono state istituite rispettivamente le denominazioni EuVeca ed EuSef.

=> Vai ai finanziamenti, prestiti e fondi europei

EuVecaEuSef

Prendono il via le nuove norme comunitarie per i gestori dei fondi di venture capital e dei fondi destinati all’imprenditoria sociale che prevedono:

  • requisiti uniformi a livello comunitario per i gestori di organismi di investimento collettivo, relativamente al portafoglio e alle tecniche di investimento e alle imprese ammissibili;
  • regole uniformi per categorie di investitori ai quali il fondo europeo si può indirizzare e per l’organizzazione interna dei soggetti gestori che li commercializzano;
  • passaporto europeo per i manager di venture capital che assicuri parità di condizioni per gli operatori di mercato.

=>Consulta online i finanziamenti disponibili